Mercoledì, 12 Dicembre 2018

    Bimba sottoposta a due interventi, "condizioni leggermente migliorate" In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    La bimba di 6 anni scaraventata giù dal terzo piano nel pomeriggio di domenica, e le cui condizioni era sembrate subito gravissime, è stata sottoposta a due delicatissimi interventi: il primo dall’equipe neurochirurgica guidata dai dottori Costella e Gigante che, assistiti dai due anestesisti Bortone e Vespa, hanno portato a termine, con esito positivo, una craniotomia decompressiva.

    Il secondo ancora più delicato intervento ha riguardato l’addome. L’èquipe, guidata questa volta dai dottori Bellanova e Di Gennaro, ha cercato di garantire una migliore stabilità emodinamica alla piccola. Secondo l'Asl di Tarnto, tra 36 ore è prevista la chiusura definitiva della procedura.

    Rispetto all’ultimo bollettino medico le condizioni della bambina sono leggermente migliorate nonostante permanga la gravita delle stesse.

    L’equipe multidisciplinare attivatasi è stata completata dagli psicologi del SS. Annunziata che stanno assistendo ormai da più di 48 ore la famiglia della piccola, in particolare la mamma.

    Intanto, oggi sarà interrogato il padre della bambina che domenica scorsa ha cercato di uccidere i suoi due figli. L'uomo, con precedenti per lesioni e maltrattamenti in famiglia, è accusato di tentato omicidio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati