Domenica, 18 Novembre 2018

    Incendio in Spagna, fonti Mittal: "Nessun danno ambientale" In evidenza

    "Sebbene l'inchiesta sia ancora in corso, le conclusioni preliminari suggeriscono che la causa dell'incendio sia stata l'eccessiva frizione tra un rullo e il nastro trasportatore che trasporta il carbone nella torre di carbone numero 1 delle batteria della cokeria". Lo precisano fonti di Arcelor Mittal, la società acquirente dell'Ilva, dopo che un incendio ha interessato alcuni impianti siderurgici spagnoli, a Gijo'n, della stessa multinazionale.


    L'episodio è stato ripreso dall'associazione ambientalista Peacelink che, prendendo spunto dall'accaduto, ha ribadito che sia un errore aver dilazionato la scadenza per l'attuazione del cronoprogramma per il rinnovo dei certificati di prevenzione antincendi da luglio 2016 al 2023,nuova scadenza prevista dall'ultima Aia.


    Ma cosa è accaduto, di preciso, nell'impianto spagnolo? Secondo fonti aziendali, "il surriscaldamento del nastro trasportatore ha provocato un incendio che i sistemi antincendio non sono stati in grado di estinguere a causa del forte vento presente in quel momento". "L'incendio - si spiega ancora - ha incenerito il nastro trasportatore, provocandone la rottura. Successivamente, la galleria del nastro trasportatore e' collassata. Grazie alla rapida risposta dei vigili del fuoco di Arcelor Mittal, coordinatisi con i servizi di emergenza esterni, l'incendio e' stato estinto in due ore, con nessuno ferito e nessun impatto ambientale a seguito dell'incidente".


    Sempre fonti dell'azienda chiariscono che "sono state prese le misure necessarie al riavvio della produzione nelle batterie da 5 a 8 e anche per la batteria 4". Inoltre, "sono in corso le riparazioni necessarie a garantire che le batterie da 1 a 3 possano essere collocate in una situazione di "caldo inattivo". Per le fonti Arcelor Mittal in riferimento all'incendio in Spagna, "la diminuzione temporanea della produzione di ghisa liquida presso gli altiforni non influirà sulle linee di finitura. Come soluzione temporanea, verrà importato coke per compensare la scarsità di coke proprio". Infine, si rimarca, "nessuno e' rimasto ferito e non c'e' stato alcun impatto sull'ambiente a seguito dell'incidente".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati