Domenica, 18 Novembre 2018

    Acquedotto crollato: esclusa l'ipotesi dei furti  

    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

     

    Smentite categoricamente le voci circolate su presunti furti. É la Soprintendenza a dirlo, aggiungendo poi: “Ce ne saremmo sicuramente accorti, è una notizia totalmente priva di fondamento. Anzi – concludono dalla Soprintendenza - invitiamo tutti ad evitare di mettere in giro simili indiscrezioni che diffamano i tarantini”.

    Come sapete, nella mattinata di ieri un crollo di notevole importanza ha riguardato l’acquedotto romano del Triglio, situato sulla strada che da Taranto conduce a Statte. I tecnici della Soprintendenza ci hanno fatto sapere che sono ancora in corso ulteriori verifiche e valutazioni, anche se iniziano a paventarsi le prime ipotesi.

    "Le piogge e le avverse condizioni meteorologiche dei giorni scorsi - riferiscono - sono state notevoli e la strada era completamente allagata, dunque hanno inciso abbastanza. Non si può per il momento addossare colpe a nessuno, ma abbiamo immediatamente avvertito tutti gli organi competenti al fine di intervenire al più presto sull’acquedotto per preservare il nostro monumento identitario”. Maggiori informazioni giungeranno nelle prossime ore.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati