Domenica, 18 Novembre 2018

    Cementir, nessuno sarà licenziato

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    La Cemitaly spa si impegna a revocare la procedura di licenziamento collettivo avviata con lettera del 10 ottobre scorso. É quanto è scaturito da una riunione svoltasi ieri negli uffici della Regione Puglia al termine della riunione della task force presieduta da Leo Caroli. Nei prossimi giorni, l’accordo che proroga la cassa integrazione straordinaria verrà ratificato al ministero del Lavoro, specifica ancora il sindacato. La procedura era stata avviata nelle scorse settimane a fronte della crisi del mercato.

    Possono quindi tirare un sospiro di sollievo i 67 lavoratori dello stabilimento ex Cementir di Taranto, ora Cemitaly. La cassa integrazione per i lavoratori sarebbe scaduta poco prima di Natale, il prossimo 21 dicembre.

    La Cemitaly avrebbe presentato un piano di recupero occupazionale che prevederebbe un percorso di politiche attive del lavoro che é stato concordato tra le parti in Regione ed è incentrato su un piano formativo condiviso. Tale piano dovrebbe interessare tutti i lavoratori beneficiari degli ammortizzatori e sarà volto a favorire il miglioramento e l’aggiornamento delle loro competenze dei lavoratori così da agevolare la stabilizzazione occupazionale degli stessi.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati