Mercoledì, 23 Gennaio 2019

    Bande natalizie, dura replica dell'assessore Marti In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio Renato Ingenito

    "Il Maestro Gregucci dovrebbe con onestà intellettuale raccontare ai concittadini che, come da sue stesse ammissioni innanzi al sindaco Melucci e a numerosi testimoni a Palazzo di Città lo scorso 22 novembre, per la prima volta una amministrazione comunale ha convenzionato formalmente tutte le prestigiose bande tarantine, con un contributo di 4.500 euro ciascuna all’anno per il prossimo triennio. Questo a testimonianza del valore culturale e storico-identitario che si riconosce alla loro attività".


    Parte da qui la lunga replica dell'assessore alla Cultura, Fabiano Marti, rispetto allo sfogo del maestro Gregucci della banda S. Cecilia che, in un post Facebook, aveva comunicato che le bande cittadine non erano state invitate a presentare alcun preventivo per le giornate del 5, 6 e 7 dicembre.

    "Il Maestro ricorderà - aggiunge poi Marti - che all’atto della stipula della predetta convenzione forti furono le resistenze sue e di altri operatori, esercitate a vario titolo, ad aprire questa collaborazione ad altre meritevoli realtà della Provincia ionica che, come nel caso della banda di Crispiano, spesso hanno fornito gratuito ed entusiasta supporto alle numerose iniziative di questa amministrazione comunale".


    Ma non si tratta di una questione campanilistica. L'assessore alla Cultura ci tiene piuttosto a ribadire che: "L'amministrazione ha voluto colmare alcuni vuoti organizzativi chiamando alla collaborazione una realtà che in passato ha già dimostrato disinteressato attaccamento a Taranto. Il tutto ad un contributo trasparente una tantum di soli 2.500 euro, per il quale la norma consente all’amministrazione ogni discrezionalità".


    Ed ora? Il sindaco Melucci prossimamente incontrerà tutti i soggetti coinvolti per comprendere se sia il caso di rafforzare l’impianto e la dotazione della convenzione, oppure se non sia opportuno sospenderla per tutti.

    Infine, da parte di Marti arriva un'amara chiosa: "Sgonfiato il caso, resta dunque l’amara considerazione che anche a Natale in questa città si bada spesso a danneggiare gli altri e non ci si sofferma ad apprezzare le cose positive che si mettono in campo".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati