Mercoledì, 21 Agosto 2019

    Procura della Repubblica, Capristo: “Il 2018 è stato un anno proficuo” In evidenza

    Giornata di bilanci in seno alla Procura della Repubblica, in vista dell’ormai vicina conclusione del 2018. Incontrando la stampa, il procuratore della Repubblica di Taranto, Carlo Maria Capristo, ha fatto il punto della situazione: “E’ stato un anno sicuramente proficuo, colgo l’occasione per ringraziare i colleghi che hanno lavorato bene e anche tutti gli amministrativi nonostante i ranghi ridotti. Posso ritenermi soddisfatto del bilancio consultivo di questo ufficio”.

    Nella classifica redatta da “Il Sole 24 Ore”, giungono buoni segnali sul lavoro della Procura: “C’è grande impegno da parte nostra per combattere la criminalità organizzata – afferma Capristo – e siamo sempre in stretto contatto con la Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce, la quale interviene nei casi in cui sono presenti sodalizi mafiosi. Dunque sono contento e compiaciuto per le indicazioni del Sole 24 Ore”.

    Il procuratore aggiunto, Maurizio Carbone, si è soffermato sull’annoso problema della violenza di genere: “Abbiamo rafforzato la sezione specializzata in materia, composta oggi da quattro sostituti e dalla mia persona in qualità di procuratore aggiunto. Vogliamo fornire sempre risposte celeri e tempestive per quei reati che a Taranto e soprattutto in provincia sono sempre più diffusi. E’ stato inoltre realizzato un protocollo con le linee di indagine con le forze dell’ordine e uno di coordinamento con la Procura dei minori. C’è consapevolezza che per questa tipologia di reati serva un’estrema professionalità da parte di tutti – conclude Carbone – perché questo fenomeno è in costante crescita”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati