Mercoledì, 23 Gennaio 2019

    Eni e Total sponsor del Capodanno con 20mila euro In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio Renato Ingenito

    Un contributo da 10mila euro ciascuno. E’ quanto Eni e Total verseranno al Comune di Taranto per sostenere i costi del Capodanno tarantino. Ventimila euro in tutto a fronte dei 75 mila (che diventano 82.500 se si aggiunge l’Iva) del cache del gruppo musicale che si esibirà in piazza Maria Immacolata, ovvero Elio e le Storie tese.

    Questa volta non si tratta di indiscrezioni trapelate in commissione Attività produttive, ma di atti ufficiali. Nella delibera di Giunta che ratifica le sponsorizzazioni si legge, infatti, che “Eni S.p.A., nell’ambito agli accordi formalizzati nel protocollo d’intesa per l’area di Taranto, stipulato fra il Comune di Taranto e le socità ENI SpA e le controtitolari Total Hondings Europe, Mitsui E&P e Shell Italia E&P, con particolare riferimento alle attività di cui all’art. 1 lett. B) Cooperazione economica e Sociale, intende contribuire alla realizzazione del tradizionale concerto di Capodanno, occasione di vivacizzazione del panorama culturale cittadino e di creazione di attrattività per il territorio”.

    Ed ancora: “La società TOTAL E&P ITALIA S.p.A, società presente e partecipe del tessuto economico della Città di Taranto, è interessata ad usufruire dell’iniziativa promozionale del Comune di Taranto “Grande Concerto di Capodanno 2019”, assumendo il ruolo di SPONSOR dell’evento”.

    Andando alla parte economica, nel documento è specificato che: “Le società sopracitate, intendono contribuire alla realizzazione del evento in questione attraverso la concessione di un contributo finanziario, il cui valore complessivo è di € 10.000 (euro diecimila/00) per Eni, a titolo di contributo, e di € 10.000 (euro diecimila/00) per TOTAL a titolo di sponsorizzazione”.

    Elio e le Storie tese dovrebbero fare il loro ingresso sul palco intorno alle ore 23.00 e scendervi mezz’ora dopo l’arrivo del nuovo anno.

    Rispetto ai costi sopra richiamati, è bene ricordare che, sulla base degli accordi contrattuali con l’agenzia che rappresenta il gruppo musicale, restano a carico del Comune le spese relative al palco coperto e riscaldato, all’impianto audio e luci, alle regie e backline, ai generatori, nonché al catering, colazione, pranzo e cena per gli artisti e lo staff. Inoltre, sempre di competenza dell’amministrazione resta la promozione del concerto, mentre il materiale pubblicitario sarà fornito dal produttore.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati