Venerdì, 25 Settembre 2020

    OPERAZIONE MARE SICURO 2014: 15 diportisti salvati dalla Guardia Costiera di Taranto

    Continua senza soste e con grande impegno l’operazione “Mare Sicuro” posta in essere dagli uomini della Capitaneria di Porto e Guardia Costiera di Taranto.

     

    Numerosi gli interventi a favore di alcuni diportisti in difficoltà portati a termine nella scorsa settimana.

    Anche grazie alle condizioni meteo favorevoli, quella appena trascorsa, è stata una settimana piena di turisti e bagnanti che hanno deciso di affollare le spiagge e tutta la costa ionica.

    Due, le operazioni di soccorso, di particolare rilievo che si sono svolte nella giornata di Sabato.

    Il primo intervento a Marina di Lizzano. Un ragazzo, a bordo di un natante, in evidente stato di difficoltà per un’avaria al motore, ha lanciato un razzo di segnalazione per dare l’allarme. Grazie alle segnalazioni dei bagnanti, l’unità è stata raggiunta da un gommone del comando per le operazioni di soccorso.

    Nel pomeriggio, invece, sono state soccorse 12 persone nella Rada di Mar Grande che a bordo di due natanti erano alla deriva a causa di un guasto. Anche in questo caso le operazioni di soccorso veloci ed efficaci hanno evitato guai più seri.

    L’attenzione degli uomini della Guardia Costiera era scattata a seguito del lancio di un fumogeno di segnalazione acceso da uno dei passeggeri.

    Altra operazione di soccorso, domenica pomeriggio, intorno alle 16. Un’imbarcazione alla deriva nello specchio d’acqua antistante “l’arenile” di San Vito, a causa di un serio guasto elettrico,  è stata soccorsa dopo una segnalazione alla centrale operativa.  A bordo due persone soccorse dalla Motovedetta CP 2073.

    Numerose anche le attività di polizia marittima. Tante le infrazioni riscontrate e le sanzioni elevate sopratutto nei confronti di conducenti di piccole unità. 

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati