Lunedì, 22 Luglio 2019

    Manutenzione scuole, coro di ‘no’ contro il project financing In evidenza

    Dopo il consigliere comunale del PD Gianni Azzaro, Confindustria Taranto e la sezione ionica di Ance, l’associazione di costruttori edili, altre voci si levano contro il project financing per la manutenzione delle scuole comunali.

    A lanciare l’allarme, questa volta, sono Confartigianato, Confesercenti, CNA, Unsic ed Upalap di Taranto: “Riteniamo assurdo che il Comune di Taranto abbia scelto di utilizzare una formula quale quella del project financing per la manutenzione delle scuole di Taranto. Formula che con delibera 199 del 5 novembre del 2015 era stata bloccata dall’amministrazione guidata dal Sindaco Stefano”.

    La valutazione delle cinque associazioni di categoria è che tramite questa decisione dell’amministrazione comunale vengano sottratti “ben 60milioni di euro di lavori di manutenzione in 20 anni al tessuto imprenditoriale tarantino”.

    Diversi sono i dubbi manifestati dalle associazioni che si chiedono se sia stata verificata la legittimità degli atti nell’avviare la procedura in oggetto e se sia possibile sperimentare altre formule quali l’utilizzo e la valorizzazione delle progettazioni interne e la partecipazione ai bandi del MIUR che prevedono finanziamenti ad hoc per le problematiche in oggetto consentendo al Comune di Taranto la formulazione di lotti di progettazione minimi per tutti i 57 edifici da adeguare e di conseguenza aprendo la strada alla partecipazione alle gare di tutte le micro e piccole medie imprese del territorio che apporterebbero il contributo di specializzazione e professionalità già acquisite negli anni e ridistribuirebbero la ricchezza sul territorio attraverso le imprese locali, il loro indotto e le loro maestranze .

    Per questo hanno richiesto un incontro urgente all’assessore ai Lavori e si riservano di organizzare forme di protesta incisive nel caso il Comune di Taranto continuasse sulla strada della penalizzazione delle economie locali.

    Un’altra voce critica si leva, inoltre, dall’opposizione: il consigliere comunale Marco Nilo, presidente della Commissione Comunale Granzia e Controllo, esprime perplessità in merito al bando. “Ho chiesto – annuncia Nilo - l'audizione del dirigente architetto Netti per il prossimo 23 aprile, affinchè lo stesso possa fornire chiarimenti sulla procedura per l’affidamento della manutenzione degli impianti degli edifici scolastici”.

    “Dispiace – conclude il consigliere di minoranza -, ancora una volta, constatare il silenzio dell’Amministrazione Comunale dopo gli appelli lanciati dale associazioni degli industriali e dei costruttori, e la conseguente mancanza di risposte”.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati