Martedì, 25 Giugno 2019

    La grandine colpisce anche il Tarantino: seri danni all’agricoltura In evidenza

    Foto ufficio stampa CIA Foto ufficio stampa CIA

    Diverse aree pugliesi sono state attraversate nelle scorse ore dall’emergenza maltempo. Non è stata risparmiata nemmeno la zona tarantina con Grottaglie, Martina Franca, Castellaneta e Massafra particolarmente colpite. La grandine ha infatti ricoperto a macchia di leopardo i campi e le strade rurali, complicando l’accesso ai poderi e alle aziende.

    Secondo quanto riferito dal presidente di CIA Due Mari, Pietro De Padova, i fruttiferi avrebbero subito seri danni: "Sono a rischio soprattutto i fruttiferi, questo brusco calo delle temperature non è certamente positivo. A preoccupare è anche la tenuta dei teli posti a protezione dei vigneti, considerata l'intensità delle precipitazioni. La grandinata potrebbe aver provocato danni alle strutture".

    Il numero uno di CIA Puglia, Raffaele Carrabba, alla luce anche dei danni causati nel Salento e nel Foggiano, chiede un intervento a livello nazionale: "I cambiamenti climatici dovrebbero essere in cima all'ordine del giorno dei nostri governi, a tutti i livelli, senza aspettare l'emergenza. È arrivato il momento di ripensare l'intero sistema di gestione del rischio in agricoltura. La legge in materia di calamità, lo predichiamo da tempo, è ormai anacronistica rispetto alla straordinarietà dei fenomeni che il mondo agricolo è costretto ad affrontare”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati