Mercoledì, 03 Marzo 2021

    Commemorazione dei Defunti tra misure anti-Covid, musica e “fiore sospeso”

    Foto F. Manfuso Foto F. Manfuso

    Quest’anno il Comune di Taranto ha ordinato la “Settimana per la Commemorazione dei Defunti, iniziata il 28 ottobre scorso e che terminerà mercoledì 4 novembre.

    Misure anti-coronavirus

    Tenuto conto dell’emergenza coronavirus, al cimitero San Brunone si potrà entrare dalle ore 7.30 alle 17. L’accesso dei visitatori avverrà dal cancello principale, dal terzo cancello lato Tamburi e dal quarto cancello lato ex Ilva. Previsto un contingentamento numerico di 400 visitatori per accesso e una potenziale compresenza di 1.200 visitatori. Vietato l’accesso con automezzi; chi ha problemi di deambulazione potrà utilizzare carrozzine per disabili. Occorrerà rispettare la distanza di un metro tra le persone, usare la mascherina e lavarsi/disinfettarsi le mani. I cittadini dovranno quindi entrare con la mascherina, sanificarsi le mani con il gel posto all’ingresso e potranno restare all’interno del cimitero per un’ora al massimo.

    Musica e fiore sospeso per i defunti

    Musica per le anime dei defunti in uno spettacolo a loro dedicato e promosso dall’amministrazione comunale di Taranto. Nessun Requiem per una volta, nessuno spettatore, ma canzoni d’amore, canti popolari del Sud dedicati a chi non c’è più con tutti i crismi di uno spettacolo musicale al completo. Un concerto che sarà aperto dalla performance dell’Orchestra di Fiati S. Cecilia diretta dal M° Giuseppe Gregucci, dal saluto e dalla preghiera di Sua Eccellenza Monsignor Filippo Santoro, seguito dall’intervento del sindaco di Taranto Rinaldo Melucci. Lungo l’ingresso principale del cimitero San Brunone, tra le cappelle più storiche, si celebrerà un momento di musica dedicata a chi non c’è più. Tre artisti, una line up, la scaletta, l’amplificazione, i microfoni e le luci.

    Per tutta la giornata di domenica 1 e di lunedì 2 novembre a partire dal mattino e fino alla chiusura del cimitero San Brunone, sarà possibile contribuire all’iniziativa “Un fiore sospeso” voluta dall’amministrazione comunale di Taranto.

    “Abbiamo pensato che nei giorni in cui si celebra il ricordo dei propri cari che non ci sono più – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Cultura Fabiano Marti –, a causa delle restrizioni imposte dal Dpcm e dall’autoregolazione delle persone, in molti non potranno recarsi a tributare un saluto nel luogo del ricordo. E allora invitiamo chi raggiungerà il cimitero a regalare un fiore, pensando a chi è solo”. L’idea dell’assessore nasce dalla volontà di sensibilizzare la comunità a un pensiero solidale. Per tutta la giornata di domenica e di lunedì all’ingresso del cimitero, in prossimità dell’entrata principale del San Brunone, ci saranno i volontari che nelle ceste in vimini, posizionate accanto al cancello d’ingresso, raccoglieranno i fiori che saranno poi depositati lì dove nessuno si è potuto recare.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati