Sabato, 16 Gennaio 2021

    Raccolta differenziata, Mancarelli: “Risultati fin qui positivi. Obiettivi ambiziosi, prossimi mesi decisivi” In evidenza

    La nostra redazione ha intervistato il presidente di Kyma Ambiente, Giampiero Mancarelli, per un punto della situazione sulla raccolta differenziata a Taranto.

    Che giudizio si sente di dare fin qui al servizio di raccolta differenziata?

    “Il giudizio che do è certamente positivo, al netto delle difficoltà che una rivoluzione di questa portata può inizialmente incontrare. Quello che stiamo facendo è affrontarle e risolverle. È fisiologico che il servizio di raccolta differenziata, soprattutto quello ingegnerizzato attivo in Città Vecchia e Borgo, abbia bisogno di tempo per migliorare e di correttivi che Kyma Ambiente, in linea con gli obiettivi fissati dall'amministrazione Melucci, sta apportando col supporto dell'assessore Castronovi. Non ultimo il raddoppio dei cassonetti dedicati al multimateriale, di colore giallo, in alcune delle postazioni del Borgo, e il potenziamento della raccolta del cartone dalle attività commerciali che permette di recuperare volume a favore delle utenze domestiche. Nelle prossime settimane completeremo l'installazione delle mini isole ecologiche nel Borgo: siamo pronti per proseguire sulla strada già tracciata. Serve, però, la collaborazione dei cittadini”.

    I cittadini stanno rispondendo nel migliore dei modi o c'è ancora qualche problematica?

    “Come dicevo, Kyma Ambiente su impulso del sindaco sta facendo il possibile per perfezionare il servizio, consapevoli dell'importanza che la raccolta differenziata rappresenta per Taranto. Lo stesso devono fare i cittadini, rispettando le poche ma chiare indicazioni per un corretto conferimento. La maggioranza degli utenti sta rispondendo bene, ma c'è una minoranza che ancora non si adegua al cambiamento. Per questo motivo nei prossimi giorni ripartiremo con l'iniziativa di sensibilizzazione affidata alle associazioni, con la speranza che i risultati ci diano ragione. In ultima istanza, qualora la situazione non dovesse migliorare, saremo costretti a sanzionare quei comportamenti sbagliati ormai non più tollerabili”.

    Quando sarà a regime in tutta la città la raccolta differenziata?

    “I prossimi mesi saranno decisivi. Della scelta delle modalità di raccolta differenziata, "porta a porta" o "ingegnerizzata", da avviare nei quartieri scoperti, se ne occuperà il Consiglio comunale. Attenderemo le disposizioni che arriveranno dall'assise di Palazzo di Città”.

    Quali sono gli obiettivi finali che volete raggiungere?

    “Gli obiettivi sono ambiziosi, perché con il piano Ecosistema Taranto la città guarda a un futuro sempre più green. La raccolta differenziata, quindi, diventa determinante. Dobbiamo alzare la percentuale di raccolta differenziata estendendo il servizio a tutta la città”.

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati