Termosifoni rotti e aule ghiacciate: il rientro a scuola é da brividi In evidenza

Mercoledì, 11 Gennaio 2017 13:14

Un rientro a scuola da brividi questa mattina, in molti istituti della città di Taranto. Termosifoni rotti o lasciati spenti hanno determinato gravi disagi a studenti e famiglie.

In diversi istituti, soprattutto quelli di scuola superiore, gli alunni sono stati costretti a fare lezione in aule letteralmente ghiacciate, a causa del mancato funzionamento dell'impianto di riscaldamento. Molti genitori hanno quindi prelevato i propri figli in anticipo rispetto all'orario di uscita.

Da domani, in molte scuole è previsto l'ingresso posticipato e l'uscita anticipata. Come ad esempio al Battaglini, che tramite una comunicazione ufficiale fa sapere che "a causa dell’imprevisto, imprevedibile ed eccezionale guasto all’impianto di riscaldamento verificatosi in data odierna e per il quale è stato tempestivamente allertato l’Ente preposto al fine di provvedere al ripristino in tempi brevi, si avvisano gli alunni, i docenti e le famiglie che, nell’interesse e per la salvaguardia della salute di tutte le componenti scolastiche, a partire dal pomeriggio di oggi sono sospese le attività extracurriculari programmate per tutta la settimana e fino alla risoluzione del problema e che nei giorni del 12 e 13 gennaio, le lezioni avranno inizio a partire dalle ore 9.05 e termine alle ore 12.05".

 

Nella sede succursale "ex. Mazzini" del liceo Archita invece, a causa del mancato funzionamento dell'impianto di riscaldamento, "da giovedì 12 gennaio 2017 le attività didattiche si svolgeranno in due turni presso la sede centrale. -si legge sul sito della scuola- Primo turno - Studenti liceo classico e scientifico dalle ore 8:10 con lezioni di 45 minuti ciascuna. Secondo turno - Studenti liceo musicale, scienze umane, economico-sociale dalle ore 12:10 con lezioni di 45 minuti ciascuna Al perdurare del'emergenza, nella prossima settimana i turni saranno invertiti. Le lezioni di strumento del liceo musicale previste dopo la sesta ora sono sospese".

Vota questo articolo
(2 Voti)

 

Ultime notizie

Seguici su

Go to top