Domenica, 19 Novembre 2017

    Ilva, l'Arpa ferma una gru. Usb: «nessuna sicurezza per i lavoratori» In evidenza

    Sequestrata una gru all'interno dello stabilimento Ilva. A seguito della denuncia da parte di Usb, lunedì 8 maggio, l’Arpa ha predisposto il fermo della gru C.M. 14/Bis nel molo Ovest.

    Cosimo Todaro e Vincenzo Mercurio Rls e Rsu di Usb avevano nei giorni scorsi denunciato che la gru, che scorre su binari ed è dotata di fine corsa anticollisione a microonde verso altre gru scorrenti sulle stesse vie di corsa, durante la sua messa in funzione, evidenziava delle forti vibrazioni della cabina. Durante il sopralluogo i tecnici, dopo aver effettuato una serie di prove, hanno confermato quanto denunciato, evidenziato anche delle sfasature di calibrazione della corona e del pignone, segno di un cattivo stato di conservazione ed efficienza.
    «Tutto ciò conferma quanto ormai diciamo da tempo – dichiara Francesco Rizzo, coordinatore provinciale Usb -, ovvero che l’Ilva manca di manutenzione e quindi rappresenta un serio pericolo per i lavoratori. Non vi è sicurezza per chi opera all’interno dell’azienda e i dirigenti, che sono comunque coscienti di ciò che avviene, fanno orecchie da mercante. Anche l’Arpa – aggiunge- ha sottolineato quanto una mancanza di attenzione verso questa gru, rappresenti un problema di salute e sicurezza per i lavoratori. Possiamo affermare che ogni giorno c’è una irregolarità che viene regolarmente denunciata, ma mai presa in considerazione».
    Il fermo della gru è previsto fino all’eliminazione delle violazioni rilevate.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati