Mercoledì, 26 Settembre 2018

    Call Center: la Slc Cgil  Taranto rilancia il settore

    Si dice soddisfatta la Slc Cgil per quanto emerso dal confronto dei lavoratori dei call center alla  presenza del Sottosegretario al Lavoro, l'onorevole Teresa Bellanova.

     

    «La questione da noi posta aveva al centro la stabilità o precarietà del settore, - dice Lumino della Slc Cgil- specie in una realtà come quella tarantina in cui migliaia di persone sono impiegate, rivestendo quindi un importante ruolo nel tessuto economico-produttivo».

    L'incontro, presieduto dal Segretario Generale della Slc Cgil Puglia, Nicola di Ceglie, è servito per fare il punto della situazione sulle tematiche generali del settore. Il Segretario Generale della Slc Cgil di Taranto, Andrea Lumino, si è soffermato, in particolare, sulla questione della regolamentazione del sistema degli appalti, denunciando come «l'Italia abbia volutamente distorto la direttiva europea, lasciando ampio spazio all'incunearsi di criminalità e corruzione che, nei fatti, hanno causato la perdita di migliaia di posti di lavoro».

    È stato più volte rimarcata «l'inerzia dell'azione politica sulla materia, in particolare dopo le Circolari Damiano del 2006, che hanno portato alla stabilizzazione del settore, oggi fortemente a rischio».

    Molto duro il passaggio fatto da Lumino sulla vicenda di questi ultimi giorni per Teleperformance. «Il ricatto aziendale va respinto al mittente – ha detto- e viene ribadita la necessità dell'azione sindacale di tutela dei diritti dei lavoratori nei confronti di un'azienda che, spregevolmente, ha scaricato le cause di inefficienza sui lavoratori».

    È stata poi la volta di Luigi D'Isabella, Segretario Generale della Cgil di Taranto, che ha sottolineato l'importanza della tematica degli appalti a livello generale, in quanto in maniera trasversale «segna il destino di tantissimi settori del mondo del lavoro». Relativamente alla vertenza Teleperformance considera «sbagliato ed inaccettabile l'ennesimo aut aut posto dalla dirigenza aziendale, dopo tanti sacrifici compiuti dai lavoratori».

    Il Sottosegretario al Ministero del Lavoro, ha infatti evidenziato «la pari dignità di questo settore rispetto agli altri e ha ribadito la disponibilità e la necessità di operare in maniera strutturale nel settore per evitare l'emorragia di migliaia di posti di lavoro e per dare regole certe che diano stabilità occupazionale ai lavoratori e certezze alle imprese virtuose». In particolare,Teresa Bellanova, ha posto l'attenzione su alcuni aspetti fondamentali su cui risulta necessario incentrare l'azione del Governo.

    «Fermare gli incentivi a pioggia, proporre un Avviso Comune tra Governo, parte datoriale e parti sindacali sul tema delle gare al massimo ribasso e delle clausole sociali, stabilire che il costo del lavoro deve essere scorporato dall'assegnazione degli appalti ed ancora incentivare le imprese con uno sgravio contributivo del 10% per fermare il fenomeno di chiusure ed aperture continue a scapito dei lavoratori».

    Rispetto alle polemiche innescate nei giorni scorsi da Teleperformance, Bellanova ha poi proposto di utilizzare il progetto ministeriale “Femme” per permettere «una migliore organizzazione del lavoro e procedere ad una positiva valutazione del tema conciliazione tempi vita/lavoro in un'azienda con forte presenza di donne e mamme».

    Le conclusioni sono state poi affidate a Riccardo Saccone, Slc Cgil Nazionale, che ha chiesto al Governo «di essere più coraggioso e di provare ad inserire una norma, anche sperimentale, riguardante il solo settore, altrimenti gli effetti saranno devastanti».

    Al termine dell'incontro, la Slc Cgil Taranto valuta dunque positivamente l'iniziativa, annunciando una continua presenza e rilancio della tematica e prendendo dalla proposta del sottosegretario Bellanova, chiederà a Teleperformance «di confrontarsi sui temi, al di là delle polemiche, ed  attivare il percorso previsto dal progetto “Femme”».

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati