Giovedì, 18 Ottobre 2018

    Fiom: “Svelato il mistero sul contratto di gestione dell’Ilva”

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    Se Arcelor Mittal oggi resta ferma sulla sua posizione, ovvero 10 unità occupate e 4 mila esuberi, è grazie al contratto sottoscritto nei mesi scorsi con il Governo. È questo l’affondo della Fiom Cgil a margine del vertice tenutosi a Roma ieri sera.

    “Arcelor Mittal – è scritto in una nota dello stesso sindacato - ha ribadito la sua disponibilità a sottoscrivere un accordo in linea con il contratto sottoscritto nei mesi scorsi con il Governo che prevede sostanzialmente 10.000 occupati medi e la discontinuità dei rapporti di lavoro oltre alla revisione di buona parte degli accordi di secondo livello sottoscritti negli stabilimenti Ilva”.

    Secondo il sindacato dei metalmeccanici: “Per la prima volta è stato esplicitato il fatto che il Governo e Arcelor Mittal hanno sottoscritto un contratto di affitto di azienda che specifica le condizioni di acquisto e nello specifico il contratto prevede 10.000 assunzioni e la discontinuità del rapporto di lavoro”.

    Si tratta del contratto richiesto fin dall’inizio di questo negoziato ma che il Governo non ha mai voluto consegnare, adducendo problemi legati al tema della riservatezza degli impegni assunti dalle parti.

    Secondo la Fiom, “tale contratto, di fatto, non consente nei fatti passi in avanti per quanto riguarda la trattativa”. Anzi. La stessa sarebbe pesantemente influenzata dalle condizioni predefinite dal governo. E ai sindacati si chiederebbe una mera ratifica di accordi già sanciti.

    “Come Fiom – conclude la nota stampa - ci ripresenteremo al prossimo incontro convocato sempre presso il Mise per il giorno 11 aprile confermando di fatto le posizioni espresse in modo unitario. Senza una modifica del contratto firmato dal Governo non ci sono le condizioni per poter raggiungere un accordo”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati