Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Ilva, Fiom: “Ancora nessuna mappatura dell’appalto” In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    “Ad oggi, nonostante i continui solleciti della Fiom Cgil, non è stata fornita nessuna mappatura rispetto alle ditte di appalto e al numero dei lavoratori presenti in stabilimento”. A denunciarlo, in una missiva inviata anche al ministro dello Sviluppo economico Di Maio, sono la Fiom e la Cgil, in queste ore in attesa della convocazione presso il ministero dello Sviluppo Economico per la riattivazione del tavolo della trattativa tra Arcerol Mittal e le organizzazioni sindacali.

    “Non è accettabile – affermano Paolo Peluso e Giuseppe Romano - che il sindacato non sia a conoscenza, nella fase in cui deve essere perfezionata la vendita di Ilva, di ciò che si muove nel mondo degli appalti; non basta sottoscrivere protocolli di sicurezza e di legalità se poi non si riescono a dare risposte al sindacato”.

    “La direzione aziendale – aggiungono i due firmatari della nota - ha inoltre preferito non ufficializzare la struttura organizzativa che all'interno dell'Ilva gestisce i rapporti commerciali e relazionali con le aziende dell'appalto”.

    “Il tempo è scaduto – concludono Peluso e Romano -. Bisogna dare risposte a migliaia di lavoratori che continuano a vivere in una fase di incertezza e ad essere strumentalizzati, in ogni occasione, da alcune aziende che utilizzano la solita avvisaglia del non pagamento degli stipendi per rivendicare gli arretrati nei confronti dell’attuale Amministrazione Straordinaria”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati