Domenica, 18 Novembre 2018

    Assunzioni Ilva, sindacati all'attacco: gravissime anomalie

    I criteri alla base dell'individuazione dei lavoratori Ilva da assumere in Am InvestCo iniziano a far discutere. Ad alzare la voce non ci sono solo gli operai che fanno parte del comitato 'Cittadini e lavoratori liberi e pensanti'. Ad accendere i riflettori sulla questione ci hanno pensato i sindacati dei metalmeccanici con una richiesta di chiarimenti posta sia all’azienda che al Mise in cui si parla di "gravissime anomalie rispetto all'applicazione dei criteri di legge". “C’è il rischio - afferma Valerio D'Alò, segretario provinciale della Fim Cisl - che sulla selezione del personale Ilva, tra chi ha avuto il distacco presso Arcelor Mittal Italia e chi è rimasto con l’amministrazione straordinaria in cassa integrazione, ci possa essere una pioggia di ricorsi”.


    “Facendo un esempio - afferma D'Alò -, se a parità di mansione è stato distaccato presso Mittal un gruista che è entrato un anno fa in azienda e non ha figli mentre uno che è stato assunto dieci anni fa, ha due figli, è invece rimasto con l’amministrazione straordinaria, bisogna che ci venga chiarito perché questo è accaduto".


    “È chiaro che le risposte - conclude il numero uno della Fim - le avremo nel momento in cui ci confronteremo con Arcelor Mittal Italia. Non ci è stata ancora comunicata la data dell’incontro. Auspico che la situazione si chiarisca prima col confronto sindacale, poi se questo non dovesse avvenire, abbiamo altri strumenti a disposizione è uno di questi è appunto dato dai ricorsi”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati