Domenica, 19 Novembre 2017

    Appalto Leonardo Grottaglie, Filcams Cgil:«dall'azienda nessuna assunzione di responsabilità» In evidenza

    Si aggrava la situazione dei lavoratori dell’appalto di Leonardo. L’azienda che starebbe subentrando all’appalto di pulizia industriale presso lo stabilimento ex Alenia di Grottaglie garantirebbe solo a dieci lavoratori il mantenimento del posto di lavoro, ma aggravando parecchio la loro situazione.

    “Si passerebbe da un contratto a tempo indeterminato ad uno della durata di un solo anno e senza tutele” commenta Paola Fresi, della segreteria provinciale della Filcams Cgil di Taranto. “Leonardo fa orecchie da mercante ai nostri appelli e ai nostri richiami, anche ufficiali, e come stazione appaltante sta evitando di assumersi responsabilità che secondo noi ha. Non vorremmo che i passaggi di appalto a cui assistiamo da anni non siano altro che un modo furbo di liberarsi dei lavoratori, e dei relativi costi, senza minimamente pensare a quanto queste logiche impoveriscono il territorio. Ci auguriamo che le comunità inizino a ribellarsi ai desiderata delle imprese che utilizzano le persone come fossero usa e getta. Dovrebbe essere garantita la clausola sociale fino in fondo, ecco perché questo è uno di quei casi per cui il referendum Con Due Sì è importante. A Grottaglie si gioca una partita determinante, e speriamo che all’incontro di mercoledì mattina in Prefettura si presenti l’azienda”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati