Giovedì, 23 Novembre 2017

    L’Atletic torna a vincere. Quattro a tre in casa contro l’Ardita Bisceglie

    Foto ufficio stampa Foto ufficio stampa

    Coraggio, cuore, grinta e determinazione. L’Atletic Club Taranto riprende la marcia dopo le ultime due sconfitte in trasferta nel campionato di C1 di futsal femminile.

    LA PARTITA

     Stefano Latartara esordisce con un nuovo quintetto base, lasciando in panchina Mary De Pane e chiedendo a Valentina Guarini di passare da laterale a pivot, per preservarsi di più nella corsa puntando sulla tecnica. E la ricetta funziona, perché è lei a fare da abile regista e a metterci lo zampino nei quattro gol che portano alla vittoria.  Ad aprire le danze è l’altra grande trascinatrice della partita, Valentina Galiano, che al 15’ butta in rete la sfera, servita al centro dalla fascia destra proprio da Guarini. È uno a zero per le joniche, che tre minuti dopo raddoppiano grazie ad un tiro al volo di Daniela Laneve. Della Corte, quando occorre, non si lascia trovare impreparata ma al 31’ deve arrendersi ad un tiro centrale di potenza. Si va negli spogliatoi sul 2-1, con l’accennato timore di vivere un film già visto.

    Il secondo tempo inizia con le biancoverdi desiderose di rimettere la gara in pari. L’Atletic però non si lascia intimorire. Al 2’ c’è la prima occasione, con Nitti. All’11 Guarini va vicinissima al tre a uno, con la palla che è di poco a lato.  Un minuto dopo è Galiano a lasciarsi sfuggire la doppietta personale. E puntuale, come sempre accade quando si fallisce più di un’occasione, arriva il pareggio delle baresi. Al 10’ è 2-2, mentre la stanchezza comincia a farsi sentire. Al 13’, con un piede, Della Corte allontana lo spettro del dramma. La partita però, sul piano psicologico,  si mette meglio per le biscegliesi che approfittano della rimonta per intimorire le ioniche e sono sempre nella metà campo avversaria. Al 17’ la punizione dal limite trova Della Corte preparata, ma un minuto dopo Conte viene atterrata mentre va in rete. Ne scaturisce una punizione che Guarini conclude nel migliore dei modi. Tiro centrale di potenza. È 3 a 2 per le padrone di casa. Solo 180 secondi dopo, arriva il 4-2 con Guarini ancora protagonista. Passaggio filtrante per Laneve, che non sbaglia. Le biscegliesi non demordono ma le rossoblu non lasciano spazi liberi e si difendono bene, ripartendo in contropiede. Al 26’ Guarini prova la doppietta personale per due volte. Al 28’, in ripartenza, un’altra occasione per le biancoverdi che al 29’ accorciano le distanze ma non c’è più tempo. Finisce 4-3 per le tarantine.

    LE DICHIARAZIONI

    Valentina Guarini: “Questa gara per me era importante, perché il mister ha voluto provarmi in un ruolo nuovo, quello del pivot, e gli ho chiesto di aiutarmi nella gestione di questa novità. Sono stati fondamentali i suoi consigli e quelli di Mary Depane e Rebecca Gallina, che giocano in questo ruolo da parecchio. Sono molto contenta di questa prestazione, perché ho finalmente ripreso a giocare come dicono io faccia di solito. Dedico la vittoria alla mia compagna, perché mi sostiene sempre e poi alla squadra. Oggi dovevamo vincere e ci siamo riuscite”.

    L’allenatore Stefano Latartara: “Chi ha visto la partita ha notato quello che queste ragazze sono in grado di fare e di fronte ad una bella squadra come l’Arcadia Bisceglie, che non scopriamo certo oggi. Una bella partita, combattuta. Mi dispiace per l’ultimo gol, quello del 4-3, quando la partita era praticamente finita, ma va bene così. Oggi era importante vincere per prendere coscienza di quello che siamo e delle grandi cose che possiamo fare. Certo siamo solo all’inizio ma è un buon segnale. Ci sono ottimi presupposti per proseguire questo campionato togliendoci delle belle soddisfazioni”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati