Sabato, 18 Novembre 2017

    Sporting Fulgor Molfetta - Taranto 2-3: " E sono sei!"

    FOTO GIORGIA CANNELLA FOTO GIORGIA CANNELLA

     

    Sesta vittoria consecutiva dei rossoblù che con il risultato di tre reti a due superano sul campo di Canosa lo Sporting Fulgor Molfetta.
    Il Taranto ipoteca il successo nei primissimi minuti del primo tempo andando a segno con Capua prima (per lui esordio con la maglia rossoblu) e Pera poi.
    La squadra di mister Cazzarò, praticamente padrone del campo nel primo tempo sotto tutti gli aspetti trovava anche, nel finale del primo tempo, il terzo gol con Diakite.
    Nel secondo tempo il Taranto, forse con la testa alla trasferta di domenica a Cava dei Tirreni, smette di giocare e lascia il campo ai padroni di casa che sfiorano la grande rimonta dopo la doppietta di Tulimieri.
    È sembrato comunque un Taranto stanco fisicamente nel finale di partita. Complice dell'opaca e sofferta ripresa, la pesante squalifica di Corso e le non perfette condizioni fisiche di qualche calciatore.
    Domenica altra gara in trasferta con la Cavese per un big match che vale per entrambe le squadre un intero campionato.
     
    SALA STAMPA:
    Cazzarò: "Nel primo tempo siamo stati perfetti poi nella ripresa abbiamo smesso di correre e di pressare e questo non deve assolutamente accadere.
    Non c'entra, con la prestazione del secondo tempo, il cambio di modulo in corsa anche perché con il 5-3-2 avevamo fatto bene nelle ultime gare. Credo sia dovuto ad un aspetto mentale.
    In attacco siamo in quattro e giocherà sempre chi dimostrerà di star meglio.
    Pprosperi: "Ai punti meritavamo il pareggio. Abbiamo fatto un grandissimo secondo tempo infatti. Oltre alle due reti abbiamo colpito un palo clamoroso e fallite altre due occasioni limpide. In più c'era un calcio di rigore netto a nostro favore nel primo tempo non fischiato. Peccato solo per la prima parte della gara, giocata con poco coraggio e poca determinazione.
     

    IL TABELLINO

    SPORTING FULGOR-TARANTO 2-3

    Marcatori: 8' pt Capua (T), 9' pt Pera (T), 37' pt Diakite (T), 22' st e 39' st Tulimieri (S).

    SPORTING FULGOR (5-3-2): Figliolia; Basta, Donvito, Lenoci, Rizzi (27' st Savasta), Pastore; Dell’Aquila (10' st Tenneriello), Guadalupi, Petitti; Tulimieri (41' st Stefanini), Cesareo. A disposizione: Lullo, Marzio, Gissi, Morra, Russo, Cifarelli. All. Fabio Prosperi.

    TARANTO (4-3-1-2): Pellegrino; Bilotta, Miale, D’Aiello, Li Gotti; Capua (5’ st Rosania), Galdean, Palumbo; Crucitti; Diakite, Pera (27' st Aleksic). A disposizione: Spataro, Milizia, Lorefice, Cardea, Rizzo, S. Boccadamo, Giorgio. All. Michele Cazzarò.

    Arbitro: Sig. Gianluca Sili – sezione di Viterbo; 1° assistente: Sig. Simone Petracca – sezione di Lecce; 2° assistente: Sig. Giuseppe Cesarano – sezione di Castellammare di Stabia.

    Ammoniti: Lenoci, Guadalupi (S), Palumbo, Diakite, Rosania (T).

    Espulsi: /

    Note: corner 3-0 per lo Sporting Fulgor; recupero 0 pt, 6 st; presenti circa 400 spettatori.

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati