Domenica, 17 Dicembre 2017

    Pu.Ma. Trading Taranto lotta ma si arrende a Ceglie

    By Comunicato Stampa Novembre 27, 2017 48
    Foto ufficio stampa Foto ufficio stampa

    Un primo quarto di sostanza, un ultimo sognando il colpaccio, in mezzo una gara giocata sullo stesso piano degli avversari terzi in classifica. Peccato che alla fine la Pu.Ma Trading Basket torni a Taranto con zero punti in tasca.

    Nell’undicesima giornata della serie C Silver il Cus Jonico viene sconfitto 86-75 sul parquet della Nuova Petrolmenga Ceglie 2001 che si conferma terza forza del campionato alle spalle di Corato e Monopoli. Eppure ci ha provato la squadra di coach Calore sospinta dai 19 punti di Fernandez e Veccari ma anche dai 15 di Pellot e i 10 di De Angelis. Niente da fare contro la squadra di Djukic che ha messo le “ali” Dusels (19) e Bosnjak (17) oltre la mano calda di Greco (19) con 5/6 da tre punti.

    Coach Calore per la prima volta ha il roster al completo e schiera in partenza De Angelis, Romano, Pellot, Fernandez e Veccari. Pandolfi, Greco, Martignago, Dusels e Bosnjak le scelte di Djukic.

    Inizio contratto, poi una tripla per parte, Dusels e Fernandez. Altri 4 punti di Dusels portano Ceglie al +4 limato dai 3 liberi di Fernandez. Greco riallunga dalla lunetta a +5 a metà quarto. Ma il finale è tutto rossoblu con Pellot che mette 5 punti in fila per il pari a quota 13, poi Fernandez per il sorpasso del Cus che prende abbrivio con i canestri di Pellot e Veccari per il 17-21.

    Bosnjak e Pacifico pareggiano per Ceglie in avvio di secondo quarto. Mastropasqua tiene ancora avanti Taranto. Si gioca punto a punto con Dusels e De Angelis, poi ancora Rotundo e Pellot fino al 28-28 di Bosnjak dalla lunetta. Lo scossone prima dell’intervallo lo dà Greco con la tripla del +4 NP prima del canestro di Pellot per il 33-31 Ceglie alla sirena.

    Al rientro dagli spogliatoi De Angelis infila la tripla che riporta il Cus davanti, Grco firma il controsorpasso. Taranto tiene bene, Veccari e Fernandez firmano il 40-41 al 23’. Si torna a giocare punto a punto, i rossoblu restano in scia con i liberi di Veccari. Poi Ceglie in finale di terzo quarto dà un altro strappo, ancora con Greco che infila due triple consecutive per il 55-45. Veccari tiene in partita Taranto con 7 punti consecutivi in chiusura di quarto per il 59-53 Petrolmenga.

    Due azione di Bosnjak ricacciano a -10 gli ionici che non mollano anzi trovano una serie incredibile di triple a bersaglio che fanno tremare il Palasport di Ceglie: segnano nell’ordine Veccari, Fernandez per il -4, De Pasquale e De Angelis per il -2 e infine ancora Fernandez per il -1, 69-68 a 5 minuti dalla fine. Con le spalle al muro Ceglie reagisce con Pandolfi e Dusels che ricostruiscono il vantaggio, +6 per i padroni di casa; De Angelis e Pellot dimezzano il gap ma i 5 punti in fila di Pandolfi ricacciano indietro Taranto alle soglie degli ultimi due minuti. Capitan Romano prova a ricucire lo strappo ma la quinta tripla di Greco chiude i conti. Ma resta la prestazione rossoblu di buon auspicio in vista del match di sabato prossimo, al PalaFiom, contro Manfredonia.

    NUOVA PETROLMENGA CEGLIE - PU.MA. TRADING TARANTO 86-75

    Nuova Petrolmenga Ceglie 2001: Rotundo 8, Bosnjak 17, Ciracì, Verardi, Pacifico 4, Martignago 7, Dusels 19, Vitale ne, Pandolfi 12, Greco 19, Curri ne. All. Djukic.

    Pu.Ma. Trading Basket Taranto: De Pasquale 3, Russo 0, De Angelis 10, Caldarola, Mastropasqua 2, Romano 7, Panzetta ne, Fernandez 19, Pellot 15, Veccari 19, Sisto ne. All: Calore.

    Parziali: 17-21, 33-31, 59-53; Arbitri: Marseglia Eros di Mesagne (BR) e Rodi Matteo di Brindisi (BR).

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati