Martedì, 25 Settembre 2018

    Cazzarò e Cacciola: "Massima concentrazione perchè con il Mafredonia abbiamo tutto da perdere"

    "Abbiamo tutto da perdere domenica". Questo è in sintesi il pensiero del tecnico tarantino Michele Cazzarò espresso nella classica conferenza stampa del giovedì.

    "Dobbiamo essere sempre concentrati. Questo è un nostro limite e se non lo siamo possiamo prendere gol da qualsiasi avversario.
    Non ho ancora deciso la formazione e lo schema tattico per domenica anche perché D'Agostino ha qualche linea di febbre. Ad ogni modo devo dire che il 4-3-1-2 visto a Gragnano mi è piaciuto tanto.
    Diakite è un giocatore che migliorando ancora di poco può diventare veramente importante per il Taranto.
    Con lui dobbiamo cambiare il modo di attaccare. Lo dimostra la bellissima rete realizzata a Gragnano.
    Per me è stato un altro campionato importante qui a Taranto con questo possibile terzo posto dopo i due campionati finiti al secondo.
    Bisogna sempre ricordare che ho preso la squadra in corsa e fuori dalla griglia play off.
    Sono convinto che per un allenatore è meglio partire ad inizio stagione e non in corsa perché può meglio imporre i propri principi di gioco e scegliere anche quelli appropriati al suo credo".
    In conferenza stampa era presente anche il giovane Gabriele Cacciola autore di una buonissima prestazione a Gragnano.
    "Sono contento per il mio momento positivo - afferma l'under rossoblù - e devo ringraziare il mister che mi ha sempre spinto a dare il massimo negli allenamenti, anche quando non ero più titolare.
    Domenica dobbiamo farci trovare pronti perché in queste partite si ha solo tutto da perdere.
    Il mio obbiettivo è quello di rimanere a Taranto e devo dire che nelle ultime partite sto dimostrando di meritare la riconferma".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati