Giovedì, 15 Novembre 2018

    Miale: “Dimostrare ai tifosi che teniamo tantissimo alla maglia rossoblù”

    By F. Calderone Settembre 14, 2018 179

    Il capitano del Taranto, Claudio Miale, non vuole alibi e in conferenza stampa afferma che la squadra rossoblù è pronta per il debutto con il Bitonto: “Ci alleniamo dal 15 luglio e dal punto di vista fisico siamo preparati al meglio, ovviamente mister Panarelli è con noi da un paio di settimane e c’è bisogno di tempo fisiologico per assimilare i suoi concetti. Il cambio di allenatore non fa mai piacere a nessuno e responsabilizza maggiormente i giocatori, ma non vogliamo alibi e domenica ci faremo trovare pronti da un punto di vista psicotecnico”.

    La prima giornata di campionato nasconde sempre delle insidie: “Rappresenta un’incognita, però è fondamentale da parte nostra non sbagliare mai l’atteggiamento e applicare nel migliore dei modi ciò che ci ha spiegato il tecnico. Occorre dare ai tifosi la sensazione di essere una squadra quadrata, umile e che riesca ad ottenere la vittoria con organizzazione. Mettendo da parte il blasone, bisogna innanzitutto giocare dando tutto e riducendo al minimo gli errori”.

    Avere la maglietta sudata è una priorità: “Capisco la diffidenza dei tifosi per la categoria nella quale militiamo, è una cosa normale, ma è importantissimo far capire loro che ci teniamo tantissimo alla maglia rossoblù che rappresenta un’intera città. I calciatori devono conquistarsi il rispetto giocando al massimo delle loro forze, così facendo i nostri sostenitori acquistano fiducia perché notano il senso di appartenenza da parte del gruppo”.

    Il difensore ionico vorrebbe un inizio di campionato positivo: “Se dovessi scegliere, sceglierei una partenza sprint perché potremmo poi allenarci in maniera sempre più serena e il pubblico sarebbe più felice. Ritengo ci siano tutti i presupposti per cominciare bene”.

    Mister Panarelli ha portato entusiasmo alla squadra: “Si è subito mostrato molto propositivo mettendo in campo tanta voglia di lavorare”.

    La retroguardia conta diversi giocatori di spessore ed esperienza che dovranno conquistarsi unposto da titolare: “Penso che la concorrenza pulita faccia solamente bene ad ogni calciatore. L’anno scorso ne è stata una prova: anche chi giocava poco, in allenamento dava sempre qualcosa in più”.

    La condizione atletica di Miale è buona: “Ho 36 anni, ma sono sempre a completa disposizione con l’obiettivo di scendere in campo. Non mi sento un collante, do solamente consigli ai più giovani e tranquillità al gruppo”.

    Occhio al Bitonto: “Ha vinto il campionato di Eccellenza e ha in rosa due-tre giocatori molto importanti e altri di categoria. Sarà un avversario ostico da non sottovalutare, ma non c’è nessun tipo di timore. Dovremo non essere superficiali, avere rispetto nei loro confronti e sovrastarli sportivamente sul campo”.

    La tifoseria ha grandi aspettative: “Questo mi fa piacere perché significa che vedono in noi delle potenzialità. Quando la gente mi ferma per strada, mi chiede di vincere ed è giusto così”.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati