Mercoledì, 17 Ottobre 2018

    Pazzo Taranto a Fasano: rimonta due reti e passa il turno in Coppa In evidenza

    By F.Calderone Settembre 26, 2018 177
    Foto Taranto FC Foto Taranto FC

    Spettacolare rimonta del Taranto a Fasano: sotto di due reti a fine primo tempo, la compagine ionica realizza tre gol nella seconda frazione grazie alle fondamentali sostituzioni di Panarelli. A siglare le marcature decisive sono infatti i subentrati Favetta, autore di una doppietta, e Oggiano.

    L’importante successo allo stadio “Vito Curlo” permette ai rossoblù di accedere ai sedicesimi di finale di Coppa Italia di Serie D. Per conoscere il prossimo avversario occorrerà attendere la sfida Sorrento-Turris.

    Undici iniziale completamente diverso quello schierato dal tecnico Luigi Panarelli, che cambia tutti gli undici visti all’opera a Sarno domenica scorsa. Il trainer ionico decide anche di modificare l’assetto tattico, passando dal consueto 4-2-3-1 al 3-5-2, e le grandi sorprese sono gli inserimenti dal 1’ di tre calciatori nati nel 2000: il portiere Martinese, l’esterno Pelliccia e il centrocampista Guadagno. In attacco l’ex allenatore dell’Altamura si affida invece ad Ancora e Diakite. Il Fasano risponde con un 4-4-2 schierando dall’inizio il grottagliese Loris Formuso in avanti.

    Le scelte iniziali di Panarelli non sono però fruttuose e al 10’ il Fasano è già pericoloso con una punizione dalla distanza di Corvino, ma Martinese para seppur con qualche difficoltà. Al 13’ rigore in favore del Fasano per un presunto fallo di Miale su Formuso, involato in area e che era riuscito comunque a concludere in porta nell’occasione, trovando la pronta risposta del portiere tarantino. Dal dischetto Corvino spiazza Martinese e porta in vantaggio il team brindisino. Al 22’ prima chance rossoblù con una girata di Diakite con il destro, palla sull’esterno della rete; al 27’ gran conclusione di Serri, la sfera colpisce in pieno la traversa e termina fuori. Al 36’ raddoppio del Fasano: lancio di Corvino verso Formuso, che si presenta tutto solo davanti a Martinese e lo infila col destro sul primo palo. Al 41’ gran tiro a giro di Corvino da fuori area, palla di poco sopra la traversa. Al 43’ espulso Ganci per doppia ammonizione per un brutto fallo commesso ai danni di Ferrara, la squadra guidata da Laterza resta dunque in 10.

    Ad inizio ripresa mister Panarelli cambia modulo tornando al 4-2-3-1 ed effettua subito tre sostituzioni facendo subentrare Salatino, Di Senso e Favetta. Al 52’ i rossoblù tornano immediatamente in partita con un la rete del 2-1. Colpo di testa di Miale sul palo, sulla respinta Favetta realizza a porta vuota con un tap-in. Al 56’ calcio di punizione dalla lunga distanza scagliato direttamente in porta da Di Senso, la sfera si spegne a lato. All’81’ Martinese sbaglia il rinvio e centra Montaldi, il pallone però si alza e va fuori. All’83’ pareggio del Taranto: lancio di Ancora per Di Senso che di testa serve Favetta, quest’ultimo scaraventa una botta vincente all’angolino che vale il 2-2 e la sua personale doppietta. All’85’ punizione di Di Senso dalla lunga distanza, il cross diventa un tiro e si stampa sulla traversa. Al 90’ Panarelli inserisce Oggiano forse pensando già alla lotteria dei rigori, ma i rossoblù completano una pazzesca rimonta con un gol proprio dell’ex attaccante della Cavese, che 30 secondi dopo il suo ingresso in campo di testa supera il portiere Guarnieri. Al 92’ i brindisini restano in nove uomini per il doppio giallo comminato a Montaldi. Al termine dei 5 minuti di recupero assegnati dall’arbitro Robilotta, il Taranto può festeggiare assieme ai circa 150 tifosi recatisi a Fasano.

    Al termine di Fasano-Taranto, match conclusosi 2-3, hanno rilasciato alcune dichiarazioni l’attaccante rossoblù Ciro Favetta ed il tecnico in seconda del team brindisino, Giuseppe Lentini.

    Favetta racconta così la sua partita e quella dei suoi compagni: “Siamo contenti per la vittoria, venire qui e vincere non era facile contro un’ottima squadra. E’ il mio momento, ho realizzato 4 gol però sono rammaricato per l’espulsione di domenica scorsa. Nel primo tempo loro avevano gran corsa e organizzazione, noi eravamo invece in difficoltà; poi siamo stati bravi a ribaltare il risultato. Per attaccante fare gol è sempre bello, per la squadra vincere significa portare allegria e felicità, vogliamo continuare così”.

    Lentini è dispiaciuto per il risultato: “E’ stata la miglior prestazione stagionale della nostra squadra. Nel primo tempo abbiamo fatto bene segnando due gol, poi nel secondo tempo ci siamo abbassati e resta il rammarico per il gol subito negli ultimi minuti. Abbiamo disputato una buona prestazione anche in 10 uomini, impegnandoci fino alla fine. Dispiace per i tifosi, ma adesso ripartiamo subito perché domenica torna il campionato e ci sarà da battagliare”.

    TABELLINO

    FASANO: Guarnieri; Pugliese (70’ Trinchera), Zizzi, Colombatti, Diop; Serri, Cobo Galvez, Ganci, Corvino; Formuso (64’ Montaldi), Tuttisanti (48’ Paolillo). A disposizione: Faggiano, Rullo, Marzio, Gomes Forbes, Cardea, Nadarevic. Allenatore: Giuseppe Lentini

    TARANTO: Martinese; D’Alterio, Albanese (46’ Favetta); Pelliccia, Massimo (90’ Oggiano), Gori, Guadagno (46’ Salatino), Ferrara; Ancora, Diakite (46’ Di Senso). A disposizione: Pellegrino, Carullo, Squerzanti, Araldo, Bonavolontà. Allenatore: Luigi Panarelli

    RETI: 14’ Corvino su rigore (F), 36’ Formuso (F), 52’ Favetta (T), 83’ Favetta (T), 91’ Oggiano (T)

    AMMONITI: Ganci, Montaldi (F) Miale, Salatino (T)

    ESPULSI: 43’ Ganci (F), 92’ Montaldi (F)

    CORNER: 4-3

    ARBITRO: Cristian Robilotta della sezione di Sala Consilina; assistenti Ciro Di Maio di Molfetta e Michele Colavito di Bari

    RECUPERO: 3’ p.t., 5’ s.t.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati