Martedì, 25 Giugno 2019

    Verso Taranto-Francavilla, mister Lazic: “Dovremo avere personalità, loro non sono in crisi”

    Mancano poche ore all’importante sfida con il Francavilla, fondamentale per il Taranto che deve necessariamente ritornare a vincere. Il successo manca infatti da 4 giornate e i rossoblù non possono permettersi ulteriori passi falsi, tenuto conto che la vetta è già distante sei lunghezze.


    La compagine sinnica non regalerà ovviamente nulla e il tecnico Ranko Lazic ci presenta il match: “Non esistono partite facili per nessuno, abbiamo preparato la gara come facciamo sempre. Saremo concentrati, consci di affrontare una squadra importante”.
    Il Taranto non è in crisi: “Non credo proprio lo sia, non ha ottenuto buoni risultati nell’ultimo mese ma ogni partita è diversa e sinceramente i rossoblù avrebbero meritato di collezionare più punti. La squadra è composta da giocatori importanti – continua Lazic -, il pubblico tarantino è straordinario e quindi dovremo avere mentalità e personalità giuste per giocarcela”.
    Gli obiettivi della compagine lucana: “Non ci poniamo alcun obiettivo specifico, anche se ovviamente occorre innanzitutto raggiungere la salvezza. Siamo partiti con risultati non positivi, poi la mia squadra è cresciuta e sta facendo un buon calcio nonostante partiamo dall’inizio con 5 under”.
    Sulle contendenti al vertice: “Il Picerno è primo meritatamente – puntualizza l’allenatore serbo -, mentre il Cerignola che è attualmente secondo ha commesso qualche errore. Ovviamente Cerignola e Taranto sono le rose più competitive, mentre Andria, Bitonto e Nardò sono le grandi sorprese. Bisogna inoltre aspettare il mercato di dicembre perché dovremo vedere chi si rinforzerà a dovere”.
    Il segreto della sua lunga permanenza nel team francavillese: “E’ difficile rispondere, sicuramente c’è bisogno di rispetto e amore per il paese. Io mi occupo praticamente di tutto, dalla prima squadra fino alla scuola calcio, e sono molto legato alla famiglia Cupparo. Anche noi discutiamo, ragioniamo e ci confrontiamo – precisa Lazic -, ma poi troviamo sempre un accordo per andare avanti. Penso che in Italia non ci sia un altro tecnico che siede sulla stessa panchina da 13 anni, qui a Francavilla non esiste la moda di cambiare allenatore. Ci sono stati momenti anche delicati e non semplici – conclude il trainer del Francavilla -, ma hanno sempre compreso il mio attaccamento a questa squadra e non mi hanno fortunatamente mai privato di questi colori”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati