Sabato, 23 Marzo 2019

    Verso Taranto-Sorrento, Bova: “Partita fondamentale per il futuro” In evidenza

    By F. Calderone Dicembre 22, 2018 148

    Il difensore rossoblù, Dario Bova, sa che la gara con il Sorrento di domani sarà un appuntamento importante: “Giocheremo una partita fondamentale per il futuro perché ci permetterà di arrivare alla sosta in maniera serena. Non possiamo avere cali di concentrazione, tenuto conto che ci sarà lo scontro diretto Bitonto-Picerno che potrebbe avvantaggiarci. Dovremo giocare questo incontro come se fosse una finale”.

    Il team campano non è facile da sfidare: “E’ molto difficile da affrontare – ammette il centrale difensivo ionico – perché sa difendersi bene ed è dunque complicato fargli gol. Occorrerà avere tanta pazienza per sbloccare la gara e portare a casa la vittoria”.

    La retroguardia appare in costante miglioramento: “Mi trovavo bene anche con Lanzolla, ma giocavo in posizione di centrosinistra dove mi ero adattato nonostante non fosse il mio ruolo preferito. Sicuramente grazie a mister Panarelli e all’innesto di Di Bari commettiamo meno sbavature. Di Bari è stato un arrivo importante non solo per le qualità da giocatore, ma anche perché conosce bene la piazza, è un ragazzo splendido e garantisce esperienza anche al di fuori del rettangolo di gioco. Portieri alternati diverse volte? Il ruolo del portiere è fondamentale perché deve guidarti e darti tranquillità. I cambiamenti possono aver dato incertezza alla fase difensiva in alcune occasioni, ma adesso abbiamo tre portieri uno più forte dell’altro”.

    Capitolo under: “Sono tutti umili, si mettono a disposizione ed accettano i consigli degli over – afferma Bova-. Pelliccia è stato colui che ha avuto la crescita più vistosa, mentre Ferrara è praticamente un veterano essendo già alla terza stagione consecutiva in D”.

    Troppi i punti persi allo “Iacovone”: “In casa non abbiamo avuto un ruolino di marcia da capolista, a differenza di quanto fatto in trasferta. Ora bisogna recuperare per non perdere ulteriore terreno”.

    Il suo bilancio di questa prima parte di stagione: “E’ abbastanza positivo, anche se non del tutto perché come ho detto poco fa abbiamo perso qualche punto per sfortuna o per qualche errore. Non è stato facile per noi affrontare il cambio di allenatore a fine agosto – conclude Bova-, visto che il nuovo mister aveva ovviamente altre metodologie e idee, ma fortunatamente siamo sempre attaccati alle prime della classifica”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati