Lunedì, 16 Settembre 2019

    Gelbison-Taranto 1-4: Vittoria in rimonta per i rossoblù

    Il Taranto supera in rimonta con un roboante 4-1 la Gelbison ed ottiene un’importante vittoria in trasferta. Il successo, ottenuto grazie alle reti di Favetta, D’Agostino, Bonavolontà e Croce, permette agli ionici di salire a quota 61 punti in classifica. Il team di Panarelli non riesce però a guadagnare punti dalla capolista Picerno, vittoriosa 1-0 al 95’ a Sarno, e resta a meno 7 dalla vetta. Domenica prossima appuntamento allo “Iacovone” contro il Nardò.

    Il tecnico rossoblù, Gigi Panarelli, conferma il 4-2-3-1 dando spazio a Marsili e Massimo in mezzo al campo, mentre in attacco gioca dal primo minuto Favetta. Alle sue spalle agiscono Oggiano, D’Agostino e Salatino.

    La prima occasione dell’incontro è di marca ionica: al 7’ conclusione mancina di D’Agostino da fuori area, a lato di poco. Al 17’ ghiotta occasione per la Gelbison: su un’azione da fermo, Caterino tutto solo in area calcia di forza con il sinistro spedendo la sfera sopra la traversa. Al 27’ tiro-cross di Maiese, Antonino respinge; al 30’ Gelbison in vantaggio: su calcio d’angolo Grieco con il piattone destro anticipa un difensore rossoblù e segna il classico gol dell’ex. Al 35’ colpo di testa di Favetta, il portiere D’Agostino alza la sfera sopra la traversa; al 36’ rete annullata ad Oggiano per posizione di fuorigioco. Al 47’ pareggio del Taranto: lancio di Marsili per Favetta con un tiro sporco di destro scavalca D’Agostino e realizza l’1-1. Qualche secondo dopo l’arbitro Costanza espelle Cammarota per proteste, la Gelbison resta in 10 uomini.

    Nella ripresa, al 1’ conclusione debole di Favetta. All’8’ altro gol annullato al Taranto, stavolta a Favetta, sempre per offside. All’11 padroni di casa insidiosi con un tiro di Hutsol terminato sul fondo. Al 20’ Taranto in vantaggio: D’Agostino raccoglie la sfera dopo una deviazione e con un sinistro dal limite batte l’omonimo portiere con un rasoterra che prima colpisce il palo interno e poi si insacca. Al 22’ ci prova Oggiano, fuori. Al 37’ tentativo di Favetta, blocca Viscido; al 41’ punizione di Marsili, fuori misura. Al 42’ terzo gol del Taranto con una bordata di Bonavolontà dalla distanza. Al 48’ quarta marcatura ionica con un bel tiro di Croce. Dopo 5 minuti di recupero, ,il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi decretando la vittoria del Taranto.

     

    TABELLINO

    GELBISON: D’Agostino (34’ s.t. Viscido); Hutsol (34’ s.t. De Luca), Maiese (25’ s.t. Uliano), Esposito, De Angelis, Grieco, Mejiri (25’ s.t. De Cosmi), Vaccaro, Caterino, Cammarota, Merkaj. A disposizione: Romanelli, Pipolo, Passaro, D’Angiolillo, Pifferi. Allenatore: De Felice

    TARANTO: Antonino; Guadagno (14’ s.t. Pelliccia), Menna (11’ s.t. Croce), Di Bari, Ferrara; Marsili, Massimo (8’ s.t. Di Senso); Oggiano (26’ s.t. Bova), D’Agostino, Salatino (8’ s.t. Bonavolontà); Favetta. A disposizione: Pellegrino, Carullo, Roberti, Lanzolla. Allenatore: Panarelli

    RETI: 30’ Grieco (G), 47’ Favetta (T), 20’ s.t. D’Agostino (T), 42’ s.t. Bonavolontà (T), 48’ s.t. Croce (T)

    AMMONITI: Esposito, Merkaj (G) Marsili, Massimo (T)

    ESPULSI: al 48’ espulso Cammarota (G) per proteste

    CORNER: 5-5

    ARBITRO: Antonino Costanza di Agrigento; assistenti Antonino Junior Palla e Filippo Fusari di Catania

    RECUPERO: 2’ p.t., 5’ s.t.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati