Lunedì, 16 Settembre 2019

    Genchi su rigore decide il match con l'Altamura

    Foto Taranto F.C. Foto Taranto F.C.

    Il Taranto batte 1-0 l'Altamura con il minimo sforzo e supera il turno di Coppa Italia di Serie D. Decisivo il rigore siglato da Genchi al 21' del primo tempo. Gli ospiti si rendono pericolosi soprattutto nella ripresa con Wagner (traversa) e Dorato (gol divorato davanti a Giappone). Da segnalare anche una traversa colpita dai rossoblù con Croce. Taranto sicuramente da rivedere sotto l'aspetto del gioco e della condizione atletica. Ritmi troppo compassati da parte dell'undici di mister Ragno, che domenica prossima dovranno necessariamente sfornare una prova diversa per avere la meglio del Brindisi nella prima giornata di campionato.

    Il tecnico rossoblù Ragno decide di affidarsi al 3-4-3, anche se durante l'incontro sperimenta vari moduli come il 4-2-4 ed il 4-3-3, preferendo il portiere Giappone al collega di reparto Sposito, titolare domenica scorsa col Fasano. In difesa spazio a De Caro, Luigi Manzo ed Allegrini, a centrocampo Guaita, Stefano Manzo, Cuccurullo e Ferrara con Oggiano, Genchi e Favetta in attacco. Indisponibile D'Agostino, solo panchina per Matute.

    La prima occasione del match giunge al 7' ed è dell'Altamura: tiro di Spinola, palla sopra la traversa. Al 20' rigore in favore del Taranto per fallo del portiere Guido su Genchi. In precedenza lo stesso attaccante rossoblù aveva colpito di testa chiamando in causa l'estremo difensore ospite. Dagli undici metri Genchi è freddo e realizza l'1-0 al 21'. Al 43' ci prova Cela, debole. Al 45' Altamura ancora pericoloso con uno stacco di testa di Dorato su assist di Casiello, sfera fuori misura. Un minuto dopo botta di Guaita, il pallone sorvola la traversa e si spegne alto.

    Nel secondo tempo, al 2' tentativo rasoterra di Cela, blocca Giappone. Al 7' gran conclusione dalla distanza di Wagner, traversa; poco dopo ci prova Cela, Giappone respinge in corner. Al 34' destro di Tedesco, para Giappone; al 38' doppia chance Taranto: rovesciata di Croce si stampa sulla traversa, poi il mancino di Marino termina a lato non di molto. Al 50' l'Altamura si divora il pari con Dorato, sprecando tutto solo davanti al portiere e calciando la sfera sopra la traversa.

    TABELLINO

    TARANTO 3-4-3: Giappone; De Caro, Allegrini, L. Manzo; Guaita (39' s.t. Pelliccia), Cuccurullo (37' s.t. Marino), S. Manzo, Ferrara; Oggiano (9' s.t. Matute), Genchi, Favetta (26' s.t. Croce). A disposizione: Sposito, De Letteriis, Gambino, Mambella, Galdean. Allenatore: Ragno

    ALTAMURA: Guido; Romanelli, Casiello, Wagner (38' s.t. Lucchese), Gregorio, Chiochia (45' s.t. Pollidori), Santangelo, Cela (39' s.t. Guadalupi), Dorato, Spinola (25' s.t. Tedesco), Amendola. A disposizione: Cassalia, Scarimbolo, Hysaj, Di Stasi, Fontana. Allenatore: De Felice

    RETI: 21' Genchi su rigore (T)

    AMMONITI: Wagner (A)

    ESPULSI:

    CORNER: 3-6

    ARBITRO: Stefano Milone di Taurianova; assistenti Spataro di Rossano e Decorato di Cosenza

    RECUPERO: 1' p.t., 5' s.t.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati