Lunedì, 21 Ottobre 2019

    Foggia-Taranto 1-0- Sconfitta al 95’ per i rossoblù In evidenza

    Foto Walter Nobile Foto Walter Nobile

    Beffa allo ‘Zaccheria’ per il Taranto, sconfitto 1-0 dal Foggia a causa di un gol realizzato da Tortori al 95’. Nell’occasione della rete subita clamoroso l’errore di Matute, che cicca la sfera aprendo la strada verso la porta all’attaccante dauno. I rossoblù pagano anche il rosso comminato a Luigi Manzo nel tunnel degli spogliatoi, che lascia il Taranto in 10 uomini per tutta la ripresa.

    Il team di Ragno disputa un buon primo tempo, rendendosi pericoloso in alcune circostanze, poi nel secondo tempo soffre, con ordine controlla la partita, sembra possa portare a casa almeno un punto, ma una disattenzione di Matute, fino a quel momento uno dei migliori in campo, si rivela fatale. Per il Taranto si tratta della terza sconfitta in campionato, la seconda consecutiva. Domenica prossima servirà un’immediata inversione di tendenza contro l’Altamura per non allontanarsi ancora di più dalla vetta.
    Il tecnico rossoblù Ragno si affida al consueto 3-5-2 con Sposito in porta; difesa composta da De Caro, Luigi Manzo ed Allegrini; a centrocampo, sulle corsie laterali Benvenga e Ferrara con Matute, Stefano Manzo e Cuccurullo interni. In avanti spazio a Genchi e Favetta. Relegati in panchina D’Agostino, Galdean ed Oggiano; in tribuna Guaita, alle prese con problematiche di natura muscolare.
    La prima occasione dell’incontro giunge al 17’: colpo di testa debole di Iadaresta, blocca Sposito. Al 18’ conclusione mancina di Genchi, su assist di Cuccurullo, Fumagalli controlla. Al 20’ tiro al volo di Genchi, sfera sul fondo non di molto. Al 27’ azione personale di Matute, che supera alcuni avversari, si invola in area ma calcia debolmente. Al 42’ tentativo di testa di Iadaresta, Sposito devia in angolo. Durante l’intervallo espulso Luigi Manzo dall’arbitro, Taranto in 10 uomini.
    Nel secondo tempo, al 2’ ci prova Genchi dopo una buona giocata di Cuccurullo, palla sull’esterno della rete. Al 7’ conclusione da fuori area di Kourfalidis, fuori misura. Al 50’ errore di Matute, che liscia la sfera, Tortori la raccoglie e batte Sposito.

    TABELLINO
    FOGGIA: Fumagalli; Anelli, Viscomi, Cadili; Di Masi, Cittadino (1’ s.t. Gentile), Salvi, Gibilterra (1’ s.t. Campagna), Kourfalidis (36’ s.t. Cannas); Iadaresta, Tortori. A disposizione: Di Stasio, Russo, Gerbaudo, Staiano, Di Jenno, Delli Carri. Allenatore: Corda
    TARANTO: Sposito; De Caro, L. Manzo, Allegrini (17’ Oggiano) (49’ s.t. Pelliccia); Benvenga, Matute, S. Manzo, Cuccurullo (38’ s.t. Marino), Ferrara; Genchi (28’ s.t. Croce), Favetta (20’ s.t. Galdean). A disposizione: Giappone, Riccio, Ouattara, D’Agostino. Allenatore: Ragno
    RETI:
    AMMONITI: Cadili, Viscomi, Tortori, Di Jenno, De Caro, Cuccurullo, Favetta
    ESPULSI: L. Manzo (T) all’intervallo
    CORNER: 4-2
    ARBITRO: Andrea Calzavara di Varese; assistenti Michele Rispoli di Locri e Matteo Marco Barberis di Collegno
    RECUPERO: 1’ p.t., 7’ s.t.
    NOTE: Osservato un minuto di raccoglimento per le scomparse del preparatore atletico ex Foggia, Sergio Mascheroni, e del presidente del Sassuolo, Giorgio Squinzi

    Foto Walter Nobile

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati