Martedì, 19 Novembre 2019

    Mister Martino: “Mi aspetto una grande Gelbison contro il Taranto”

    Il nuovo Taranto targato Panarelli, reduce dalla convincente vittoria di domenica scorsa contro il Gladiator, farà visita alla Gelbison. La gara è in programma domani, domenica 3 novembre, a partire dalle ore 15. Per conoscere di più la compagine di Vallo della Lucania, abbiamo ascoltato il tecnico Alessio Martino.

    Che gara sarà con gli ionici?

    “Si giocherà una partita di cartello, che per noi sarà molto difficile. Abbiamo avuto un trend importante finora e scendiamo in campo sempre per vincere. Conosciamo la forza del Taranto, abbiamo rispetto per loro, ma mi attendo una grande Gelbison”.

    Cosa ne pensa dunque di questo inizio di stagione da parte della sua squadra?

    “Siamo partiti davvero forti, ottenendo sul campo 13 punti meritati – ammette Martino -. Non abbiamo incassato molte reti perché siamo un gruppo che preferisce avere in mano il pallino del gioco e che non si difende soltanto. Abbiamo subito soltanto un eurogol dalla Nocerina e due marcature dal Cerignola, che comunque è una delle accreditate per la vittoria finale. Riteniamo che la nostra miglior difesa sia l’attacco”.

    Quali sono i vostri obiettivi?

    “La Gelbison è una realtà nata per mantenere la categoria. Inoltre – aggiunge l’allenatore campano -, quest’anno stiamo disputando praticamente una Lega Pro 2, viste le grandi squadre presenti. Stiamo facendo bene, avremmo potuto fare anche meglio ed al momento siamo in una posizione di classifica tranquilla. Preciso che mi piace guardare partita dopo partita, ma ovviamente raggiungere la salvezza il prima possibile è il nostro obiettivo”.

    Chi vede maggiormente favorite per l’approdo in Serie C?

    “Per blasone di piazza metto in prima linea Taranto e Foggia. Poi ci sono anche Cerignola e Bitonto. Diciamo che queste 4 squadre – conclude mister Alessio Martino – sono di ottima qualità e se la giocheranno fino alla fine”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati