Sabato, 14 Dicembre 2019

    Panarelli: "Sconfitta decisa dagli episodi"

    Il tecnico rossoblù Gigi Panarelli è evidentemente insoddisfatto per il risultato maturato contro il Gravina: "La partita è iniziata benissimo, ma è stata decisa dagli episodi. L'unica volta che loro si sono affacciati in area nel primo tempo abbiamo preso gol su un corner concesso in modo rocambolesco. Nel secondo tempo abbiamo anche iniziato bene, poi però abbiamo incassato due reti, ma non è accaduto il disastro che molti potrebbero pensare vedendo il risultato. Il Gravina ha fatto la sua onesta partita, ma non dobbiamo abbassare la testa. Ci vuole equilibrio, il campionato è tosto, non possiamo permetterci passi falsi".

    Sul penalty fallito da Genchi: "I rigori si sbagliano, fa parte del gioco. Chi è il rigorista? Faccio provare in settimana i tiri dagli undici metri a Genchi, D'Agostino ed Oggiano, ma non decido io chi deve tirarlo - ammette Panarelli-. Bisogna precisare che è stato centrato il palo interno e comunque non voglio colpevolizzare nessuno, il gruppo vince e perde insieme. Dobbiamo continuare a lavorare".

    Capitolo tifosi: "Dobbiamo lottare e non deprimerci. Dispiace per i nostri tifosi, non è bello prendere 3 gol in casa. Non ci sono stati errori grossolani, spesso però la palla si fermava. Abbiamo fatto belle cose quando il campo ha retto, avremmo dovuto essere più concreti, cinici. Non dobbiamo però mollare, ma restare zitti e pedalare".

    Su Lanzolla ed Allegrini: "Lanzolla è tornato sabato, mentre Allegrini ha già messo dei minutaggi nelle gambe - prosegue l'allenatore ionico-. Si tratta dunque di scelta tecnica se non gioca".

    Mercato: "Il calciomercato e' una regola per tutti, non una disattenzione ed un alibi per noi. Penserò a questo quando si aprirà la finestra di mercato - conclude Panarelli -, ora penso solo alle prossime partite".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati