Venerdì, 25 Settembre 2020

    Taranto-Cerignola 2-2 - Favetta-Benvenga, i rossoblù pareggiano allo scadere

    Termina 2-2 la gara tra Taranto e Cerignola, disputata allo stadio "Iacovone". I rossoblù riescono a rimontare il doppio svantaggio firmato Rodriguez - Sansone grazie alle marcature di Favetta nel primo tempo e di Benvenga nel primo minuto di recupero del secondo tempo. Un punto che serve a poco per la classifica, ma che è utile ad interrompere la striscia negativa di 3 sconfitte consecutive. La distanza dalla vetta resta di 9 punti, con Bitonto e Foggia appaiati al primo posto a quota 34. Domenica prossima il Taranto chiuderà il girone di andata ad Andria.

    Mister Panarelli getta subito nella mischia il nuovo arrivato Olcese, che affianca Favetta in attacco. Nel suo 4-4-2 davanti a Sposito spazio a Pelliccia, Luigi Manzo, Benvenga e Ferrara in difesa; a centrocampo Guaita ed Oggiano sulle fasce con Stefano Manzo e Cuccurullo interni. In avanti, come detto in precedenza, il duo Favetta - Olcese. Partono dalla panchina gli altri neo acquisti Actis Goretta e Kosnic.

    La prima occasione è del Taranto: al 2' tiro di Favetta da buona posizione, respinge un difensore avversario. Al 6' Cerignola in vantaggio: Rodriguez raccoglie una conclusione errata di un suo compagno e tutto solo davanti a Sposito lo fulmina con un rasoterra. All'11' raddoppio del Cerignola: stacco di testa di Rodriguez, respinge Sposito, sulla respinta Sansone deposita la sfera in rete con un tap - in mancino. Al 15' tentativo a giro di Marotta, alto. Al 22' il Taranto riapre la partita: grande azione di Cuccurullo, che la mette al centro e Favetta con un diagonale mancino gonfia la rete, 1-2. Al 29' ci prova Cuccurullo da fuori area, sul fondo. Al 38' tiro di Stefano Manzo, Cappa devia in corner. Al 39' destro di Guaita, blocca Cappa. Al 45' tentativo debole sempre di Guaita. Al 47' sponda di Olcese per Guaita, conclusione di quest'ultimo neutralizzato dall'estremo difensore ospite. Al 48' ci prova Favetta, para in due tempi Cappa.

    Nella ripresa, al 4' mancino di Sansone, Sposito controlla. Al 12' tiro di Favetta sopra la traversa. Al 14' Rodriguez spreca tutto calciando fuori misura da ottima posizione. Al 42' azione personale di Cuccurullo, conclusa con un sinistro terminato a lato. Al 44' rigore in favore del Taranto per un atterramento ai danni di Favetta da parte dell'ex Rosania. Lo stesso attaccante si porta sul dischetto, ma Cappa respinge. Sulla respinta Benvenga fa 2-2.

    TABELLINO

    TARANTO: Sposito; Pelliccia (34' s.t. Masi), L. Manzo, Benvenga, Ferrara ( 9' s.t. Marino); Guaita, S. Manzo, Cuccurullo, Oggiano (25' s.t. Actis Goretta); Olcese (35' s.t. Kosnic), Favetta. A disposizione: Giappone, De Letteriis, Matute, Patronelli, Lanzolla. Allenatore: Panarelli

    CERIGNOLA: Cappa; Celentano, Russo, De Cristofaro, Longhi, Syku, Longo (40' s.t. Sindic), Coletti, Rodriguez (38' s.t. Martiniello), Marotta (28' s.t. Rosania), Sansone. A disposizione: Sarri, Tancredi, Muscatiello, Caiazza, Cinque, Loiodice. Allenatore: Feola

    RETI: 6' Rodriguez (C), 11' Sansone (C), 22' Favetta (T), 46' s.t. Benvenga (T)

    AMMONITI: Panarelli (allenatore), Cuccurullo, Guaita (T), De Cristofaro, Syku, Cappa, Rosania (C)

    ESPULSI:

    CORNER: 5-2

    ARBITRO: Dario Madonia di Palermo; assistenti Andrea Zezza di Ostia Lido e Massimiliano Starnini di Viterbo

    RECUPERO: 4' p.t., 4' s.t.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati