Giovedì, 09 Luglio 2020

    Panarelli non si accontenta: "Dobbiamo avere ritmo ed intensità per tutti i 90 minuti" In evidenza

    Il tecnico del Taranto, Luigi Panarelli, è soddisfatto del successo ai danni del Grumentum, ma vuole ancora di più dalla sua squadra: "La prestazione è stata positiva, però nel secondo tempo ci sono stati 10 minuti che non mi sono piaciuti. Abbiamo abbassato il ritmo ed avremmo potuto rischiare.

    Non dobbiamo essere troppo leziosi, l'intensità deve essere sempre alta per tutto l'incontro. Il risultato di oggi poteva comunque essere più rotondo".

    Sull'ambiente: "Non basta solo questo per far ritrovare l'entusiasmo, occorre continuare così e macinare quanti più punti possibili per meritarci il pubblico. I tifosi ci mancano".

    La squadra è stata brava sottoporta: "Abbiamo giocato bene anche con Nardò e Casarano, ma non siamo stati in grado di concretizzare le palle gol. Quando invece concretizziamo salta all'occhio maggiormente la prestazione. Oggi la prova è stata accompagnata dai gol. Serve comunque migliorare ancora - aggiunge Panarelli -, non dobbiamo sbagliare l'ultimo passaggio".

    Unica alternativa il successo: "Il nostro buon percorso, con 6 risultati utili di fila, non è valorizzato perché siamo condannati solo a vincere".

    Su Benvenga: "Speriamo che il suo infortunio non sia grave, è uscito per una distorsione alla caviglia".

    Vicenda D'Agostino: "Posso solo dire che con me ha fatto tantissimo, si è sempre impegnato. Per quanto riguarda tutto il resto, se ne occupa il direttore sportivo".

    Under: "Sono molto contento del loro lavoro. Potrei in futuro riproporre nuovamente la coppia Matute-Manzo con Cuccurullo spostato in un'altra posizione in campo".

    Prossimo impegno: "Pensiamo al Sorrento, Maiuri sta facendo un ottimo lavoro. È la rivelazione del campionato, sarà una partita dura su un campo in sintetico".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati