Venerdì, 10 Luglio 2020

    Il Taranto deve ritrovare la via del gol

    Domani pomeriggio, domenica 1 marzo, il Taranto sarà di scena a Santa Maria Capua Vetere e sfiderà il Gladiator.

    L’imperativo dei rossoblù sarà ritrovare la via della rete, visto che sono ormai tre le gare consecutive senza gol per il team ionico. Secondo quanto appreso dalle nostre fonti, il tecnico Gigi Panarelli ha fatto lavorare alacremente la squadra in settimana per fare meglio negli ultimi 16 metri. Occorrerà sbagliare meno l’ultimo passaggio per essere maggiormente pericolosi e prolifici.

    Capitolo modulo

    Nello scorso match di campionato con il Bitonto, l’assetto tattico usato da mister Panarelli è stato il 4-4-1-1 con i due esterni alti che hanno svolto il compito di centrocampisti esterni. Devono infatti essere sempre circa 10 metri a ritroso per essere più corti tra le linee di reparto ed esaltare in fase di possesso le loro caratteristiche migliori nel cosiddetto contrattacco. Contro la squadra bitontina Actis Goretta ha agito dietro Olcese ed in fase di possesso ha fatto una sorta di cono d’ombra su Marsili ed ha esaltato anche le sue caratteristiche, ovvero il cambio di passo palla al piede, non essendo un attaccante che si esalta spalle alla porta. Inoltre, il gioco “sporco” e di lotta di Olcese ha permesso di mantenere alta la retroguardia del Bitonto. Il modulo prescelto domenica scorsa dovrebbe quindi essere confermato anche nella partita di domani in terra campana.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati