Lunedì, 22 Luglio 2019

    Il Taranto rinvia ancora il successo allo Iacovone contro un ottimo Bisceglie

    By Angelo Leone Settembre 28, 2014

    Non c’e’ il colpo d’occhio auspicato allo stadio Iacovone dove sono circa 3.000 i presenti sugli spalti senza attenuanti da Sky tv perché le grandi hanno giocato il giorno prima: forse il caldo agostiano ha invitato ad affollare le spiagge o forse gli assenti fanno ancora parte degli scettici ad oltranza, diffidando ancora della nuova società e di questa squadra comunque seconda in classifica nonostante una rosa da completare.

     

    Fatto sta che Taranto e Bisceglie si presentano al completo per giocarsi tre punti importantissimi ma nella prima frazione sono gli ospiti a menare le danze tenendo dietro un Taranto stranamente timido e spesso allungato tatticamente. Nei primi venti minuti il Bisceglie gioca a memoria con scambi stretti e verticalizzazioni improvvise verso Patierno e Zotti ma l’unica palla gol capita a Logrieco che sfiora il sette con un tiro da pochi passi. Il Taranto esce dal guscio alla distanza con due iniziative del bravo Conti che conclude due volte da fuori area impegnando il portiere barese; Genchi  e’ bravo col sinistro ma il suo rasoterra sfiora il palo e Mignogna va anche in gol dopo un perfetto scambio con l’ottimo Carbone ma e’ in fuorigioco. Si tratta però di iniziative sporadiche avulse dal gioco che viene meno anche nei primi minuti della ripresa; finché  dopo dieci minuti mister Favo non decide di cambiare   togliendo i pur soddisfacenti Conti e Carbone e  inserendo Tarallo e Gaeta che portano il Taranto dal  4-3- 3 al 4-4-2. I rossoblù  sembrano più’ propensi a giocare e al 16° si portano subito in vantaggio sugli sviluppi di una punizione battuta da Mignogna sulla quale si proietta in tuffo  il nuovo entrato Gaeta che batte Licastro. Ma l’illusione dura poco perché al 27° il Bisceglie pareggia grazie al solito Zotti che ,lasciato solo in area, batte con un pallonetto un Mirarco forse troppo fuori dai pali. Sull’1 a 1 il Bisceglie arretra di qualche metro il baricentro ma continua a proporre un elegante ed aggirante giro palla che al Taranto non riesce di fare quest’oggi. I ragazzi di mister Favo riescono soltanto a proporre iniziative personali e Genchi esalta due volte la bravura di Licastro mentre il Bisceglie sfiora il colpaccio al 43° quando Gallaccio colpisce di testa a colpo sicuro e Mirarco compie una parata miracolosa. Finisce anche stavolta 1 a 1 allo Iacovone che resta tabù per il Taranto di mister Favo. Alla fine un risultato giusto che premia più il Taranto incerto di quest’oggi che non il Bisceglie che ha confermato di avere un’organico di buona qualità ed un gioco piacevole che ne fanno una sicura protagonista del torneo. E domenica  è ancora derby tra Brindisi e Taranto: le emozioni continuano.

     

    Taranto – Bisceglie  1-1

    Taranto (4-3-3 ) : Mirarco, Colantoni (38’ s.t. Gabrielloni), Pambianchi, Marino, Porcino; Ciarcià, Marsili , Conti (10’ s.t. Gaeta);  Mignogna , Genchi, Carbone (10’ s.t. Tarallo)     In panchina : Pizzaleo, Cimino, Prosperi,  Fonzino, Iboyo , Tarallo, Russo, Gabrielloni, Gaeta   All. Favo

    Bisceglie (4-3-3)  : Licastro, Viscuso , Esposito,  Logrieco  (18’ s.t. Gallaccio), Riccio; Lanzolla, Guadalupi, Lanzillotta; Khalil (20’s.t. Abbinante), Patierno (31’ s.t. Anaclerio), Zotti         In panchina : Lattaruli, Gambuzza, Anaclerio, Abbinante, Serafino, Marolla, Gallaccio, Lacriola, Pongo  All: De Luca

     

    Arbitro :    Chindemi di Viterbo

    Gol        :      15° s.t. Gaeta (Ta) , al 27° s.t. Zotti (Bisc.)

    Amm   :   Ciarcià (Ta) –Gaeta (Ta) - Riccio (Bisc.)

    Angoli   :       Taranto 4         Bisceglie  11                                                                                                                                     

    Spettatori :      3.649 circa, di cui 1149 abbonati per un incasso di  19.076 euro 

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati