Domenica, 22 Settembre 2019

    Il Taranto continua a soffrire il complesso Iacovone e impatta 0 a 0 contro la Scafatese

    Per mister Favo la partita contro la Scafatese era un banco di prova per attestare la maturità raggiunta dalla squadra anche di fronte ad una compagine di seconda fascia come la Scafatese, peraltro giunta a Taranto con molti titolari assenti. Così il tecnico rossoblù ne approfitta per effettuare alcuni esperimenti e manda in campo una formazione inedita con la sola conferma in blocco del reparto difensivo mentre in mezzo al campo c’è la novità Oretti perno centrale accanto a Marsili con Carbone e Ciarcià sulle fasce; in avanti accanto al solito Genchi debutta dall’inizio Gaeta.

     

    Se dobbiamo dar retta a quanto visto nell’arco dei 90 minuti, mister Favo aveva ragione a preoccuparsi e in effetti  il Taranto, pur proponendosi  costantemente nella metà campo avversaria,  mostra poca  intensità e non sfonda centralmente con i centrocampisti quando la palla non raggiunge le punte. La Scafatese si dispone bene in campo, con lo stesso 4-4-2 del Taranto e si difende con ordine ripartendo con delle rapide volate sulle fasce in cui si rivela protagonista il giovane Ascione: la difesa rossoblù però e’ come sempre impeccabile e non corre pericoli. Nel primo tempo sono poche le palle- gol create dal Taranto: Ciarcià ci prova subito con un rasoterra di poco a lato, poi è Genchi  ad andare al tiro da fuori con parata  del portiere. Carbone in spaccata sfiora il gol da due passi su assist di Colantoni e ancora Genchi di testa stacca bene ma colpisce debolmente ; tutti qui i pericoli creati dai rossoblù. 

    La musica cambia nella ripresa quando il Taranto decide di innestare la quinta alzando finalmente i ritmi, anche se il forte caldo odierno sembra limitare le forze. La Scafatese arretra il suo baricentro piazzando nove  giocatori su undici dietro il pallone chiudendo ogni varco al Taranto che si affida ora a Mignogna e al debuttante Pia, cui fanno posto Ciarcià e Gaeta, oggi non proprio convincenti. Comincia così un assedio verso la porta campana ma in sostanza sono soltanto due le palle-gol pericolose entrambe nel finale: prima con Pia che, ben servito da Genchi, colpisce il palo e dopo con Genchi che incorna bene su cross di Porcino ma il portiere Gallo fa un vero e proprio miracolo. Insomma, molta confusione per niente mentre la Scafatese a tempo scaduto ha l’opportunità del colpaccio in  contropiede due contro uno con Pisani che tutto solo è fermato da Mirarco che però riconsegna palla agli avversari lasciando sguarnita la porta; ma Esposito ,omonimo dell’allenatore avversario, spara alto. E finisce 0 a 0 con un Taranto che per la terza volta pareggia in casa confermando tutte le difficoltà emerse sinora negli incontri casalinghi; ancora una volta poi si è confermato per i tifosi il trauma del passato con il Taranto che ti attira , ti entusiasma giocando bene con le grandi e deludendoti con prestazioni scadenti contro squadre modeste. Complimenti alla Scafatese che oggi mancava di sei titolari: nel primo tempo ha giocato senza paura e nel secondo si e’ attaccata anche al catenaccio per resistere al Taranto e compiere quella che è definibile un’impresa per una compagine che oggi schierava 12 under nella intera rosa.

     

    TARANTO- SCAFATESE  0-0

    TARANTO (4-4-2 ) : Mirarco, Colantoni (31° s.t. Gabrielloni), Pambianchi, Marino, Porcino; Ciarcià (13° s.t. Inacio Pia), Marsili , Oretti ,Carbone; Genchi, Gaeta ( 13° s.t.Mignogna )

    In panchina : Pizzaleo, Tarallo, Prosperi,  Ibojo,   Conti, Russo, Mignogna, Gabrielloni, Pia   All. Favo

    SCAFATESE (4-4-2 )  : Gallo, Mastellone,Abate, Pansi, Siano; Ascione, Esposito, Avino (32°Pisani) , Evacuo (19° s.t. Malafronte), Natino

    In panchina : Caliendo, Amendola, Manzo , Cirillo, Farriciello, Pisani, De Santis, Malafronte  All: Esposito

     

    Arbitro:    Cudini di Fermo (AP)  

    Amm.:   Colantoni (TA) – Pisani (SCA)

    Angoli:       Taranto 7        Scafatese   0

    Spettatori     3.558      di cui 1149 abbonati     per un incasso di euro 22.700 

    Vota questo articolo
    (1 Vota)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati