Domenica, 22 Settembre 2019

    Il Taranto non va oltre il pareggio e compromette il campionato In evidenza

    Anche stavolta il Taranto regala una grande delusione alla sua folla di appassionati con l’inutile pareggio rimediato a Marcianise, tappa decisiva per la conquista della promozione nella nuova serie C unica.

    Un 2 a 2 venuto fuori da un primo tempo quasi perfetto dei rossoblu che avevano chiuso in vantaggio per 2 a 1 e da una ripresa nulla, priva di reattivita’ e di capacita’ di manovra che esalta  i campani i quali , a tempo quasi scaduto, sfiorano anche la vittoria. Con l’unico e doveroso obbiettivo di portare a casa tre punti il Taranto si schiera a Marcianise  affrontando la compagine rivelazione del torneo, capolista fino a un paio di settimane addietro e forte di un rendimento casalingo messo in crisi dall’unico ko interno subìto dal Matera. Aldo Papagni riconferma per dieci undicesimi la squadra vittoriosa contro il Francavilla prima del riposo con Marani tra i pali, la difesa a quattro con Viscuso  e Picascia esterni, Riccio e Prosperi centrali ; a centrocampo giostrano Caruso e Ciarcia’ con l’apporto del rientrante Carloto che mentre D’Angelo fa il pendolino sulla trequarti dando assistenza alle punte Balistreri e Molinari. Per Mignogna e Clemente e’ ancora panchina.  Anche la Marcianise si schiera al completo con l’unica assenza di Allegretta. Attesissimo il duello tra i due migliori bombers del torneo, Citro con 21 gol da una parte, Molinari con 20 reti dall’altra, anche oggi entrambi a segno.   Il Taranto fa capire subito le sue intenzioni alzando il ritmo partita e giocando con autorita’ e buon palleggio nonostante le pessime condizioni del terreno di gioco. I rossoblu’ sono concentratissimi e sfruttano la gran vena di Ciarcia’ e D’Angelo abbili a ribaltare il fronte del gioco e le veloci percussioni sulle fasce dei due under Viscuso e Picascia. E’ un Taranto fresco e manovriero che nel corso del primo tempo si porta   in vantaggio dopo nove minuti con un colpo di testa di capitan Prosperi e con un destro velenoso di Hernan Molnari al 31° e che concende alla Marcianise solo una palla gol   fallita clamorosamente e il gol del momentaneo pareggio, in entrambi i casi protagonista il bomber campano Citro, davvero meritevole di un’altra categoria. E’ un Taranto che piace per la mentalita’ vincente e per le chiare idee di gioco. Solo Caruso esce fuori dal coro, giocando in maniera nervosa, forse troppo carica , al punto da essere punito col cartellino giallo tanto che  mister Papagni decide di sostituirlo con Caiazzo  dopo appena 40 minuti.  

    La ripresa vede il Taranto  cercare subito il gol della sicurezza con Molinari  ,il cui tiro e’ parato da Imbimbo;  il bomber argentino e’ poi  sostituito da Clemente dopo un quarto d’ora. E’ questo l’ultimo squillo prima di assitere ad una strana metamorfosi con i rossoblu che arretrano sensibilmente il baricentro consentendo alla Marcianise di attaccare con insistenza attraverso rapidi cambi di campo e ricerca delle fasce laterali. Iadaresta(entrato in avvio di ripresa) sfiora il gol del pari in due occasioni,  prima di siglarlo al 32° con un colpo di testa favorito dal solito imbambolamento collettivo della difesa jonica. Il Taranto non ha piu’ lo spirito del primo tempo e si intimidisce ; non riesce a creare gioco e perde la sua compattezza e alla fine saltano anche i nervi a Clemente che si fa espellere per un inutile fallo a centrocampo. Paradossalmente la Marcianise e’ motivatissima e, a un minuto dalla fine del tempo regolamentare, si mangia il gol della vittoria con Lagnena che , tutto solo, si fa ipnotizzare da Marani in uscita.  Finisce cosi’, con un pareggio inutile per entrambe, soprattutto per il Taranto che ora puo’ solo sperare in un ripescaggio in C attraverso i play off . Ma ormai a Taranto la tifoseria ha troppi brutti ricordi legati agli spareggi e non crede piu’ alle favole. Anche oggi si e’ illusa di un successo annunciato che non e’ arrivato ed ora annaspa nel timore che ,persa questa occasione, il calcio a Taranto possa morire definitivamente a certi livelli.

     

    MARCIANISE (3-4-3 ) : Imbimbo; Pagano, Lagnena, Posillipo(46° Iadaresta), Verdone; Rossetti, Temponi, Vitiello; Citro(Conte 81°), Tenneriello, D’Anna(53° Gerardi),.  A disp: Navarra,Corduas, Conte, Cariddi, Gerardi, Iuliano , Di Fonte, Iadaresta.    All. Foglia Manzillo

    TARANTO (3-4-1-2): Marani; Viscuso,Riccio,Prosperi(81° Mignogna),Picascia;  Ciarcia’,Caruso (40° Caiazzo ),Carloto; D’Angelo; Molinari (59°Clemente), Balistreri  . A disp: Masserano, Menicozzo, , Vivacqua, Pulci, Grieco, Muwana, Migoni Mignogna, Clemente.  All.Papagni

     

    Arbitro : Maggioni (Lecco) ;  assist.  Spreafico (Lecco)  e Vono ( Soverato)

    Ammoniti :  Caruso (TA), Tenneriello (MA), Citro (MA)

    Espulsi ;  Clemente(TA) all’ 85° (fallo)

    Calci d’angolo : 3 a 3

    Gol:   9° Prosperi (TA)  31° Citro (MA)   39° Molinari(TA), 77° Iadaresta

     

    Cronaca primo tempo:

    1°  Molinari si inserisce centralmente portandosi la palla sul destro. Tiro secco che sfiora il sette.

    9° GOL 0-1 : Punizione a centrocampo battuta da Carloto in avanti per D’angelo che crossa verso il centro dell’area dove Prosperi svetta di testa battendo il portiere sul palo piu’ lontano.

    15° Molinari scatta sulla destra e lascia partire un tiro a mezza altezza che Imbimbo devia in corner in tuffo

    16° Citro parte in contropiede e di sinistro da circa 10 metri tenta la conclusione stoppata provvidenzialmente da Viscuso

    19° Cross di Rossetti dalla trequarti campo destra per Citro che spizzica di testa sfiorando il palo della porta difesa da Marani

    22° Ammonito Caruso (TA)

    27°Carloto appostato al limite dell’area ci prova con un destro centrale parato da Imbimbo

    31° gol 1-1  Tenneriello riceve dal fondo da Rossetti e pennella un pallone in area per Citro che in mezza sforbiciata batte Marani

    39° GOL  1-2 Molinari da venti metri scarica un destro rabbioso che si insacca all’angolino dove Imbimbo non puo’ arrivare.

    40° Caiazzo sostituisce Caruso

     

    Cronaca secondo tempo:

    1° Iadaresta(MAR) sostituisce Posillipo (MAR)

    4°  Molinari dai 16 metri ci prova ma il suo rasoterra e’ parato da Imbimbo

    5° Citro va in progressione sull’out destroe crossa in area per Iadaresta che spedisce a lato di un soffio

    14° Clemente(TA)  sostituisce Molinari(TA)

    15° Ammonito Tennereillo (MAR)

    17° Citro ha la palla buona sul sinistro dal limite dell’area: conclusione secca ,ma imprecisa che si perde a lato

    23° Rossetti va sul fondo e serve sul dischetto Iadaresta che conclude di testa alto di poco.

    27° Ammonito Citro (MAR)

    32°gol  2-2 Palla lunga in area rossoblu’. Temponi tocca di testa indietro verso il centro dove Marani resta immobile ; arriva con un’incornata Iadaresta che sigla il 2 a 2

    40° Espulso Clemente(TA) per fallo da dietro

    44° Lagnena si presenta solo davanti a Marani che devia la sua conclusione.

    46° Balistreri si accentra al limite dell’area e batte di destro ma la sua conclusione e’ smorzata da un difensore

     

                               

    RISULTATI

    Bisceglie - Grottaglie 3-1
    Brindisi - San Severo 0-0
    M.Keller Gladiator 2-2
    Manfredonia - Gebilson 1-1
    Marcianise - Taranto 2-2
    R.Metapontino - Monopoli 0-1
    R.Vico - Matera 1-3
    Turris - Puteolana 1-1
    Riposa: Francavilla

    CLASSIFICA

    Matera 61
    Taranto 59
    Turris 57
    Marcinise 56
    Monopoli 54
    Brindisi 52
    Francavilla 49
    Gebilson 41
    Bisceglie 41
    Manfredonia 38
    San Severo 36
    Mariano Keller 36
    R.Vico 33
    R.Metapontino 29
    Puteolana 28
    Grottaglie 25
    Gladiator 25

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati