Domenica, 22 Settembre 2019

    GABRIELLONI: LA PORTA DEL SAN SEVERO SEMBRAVA STREGATA

    Luca Gabrielloni e’ stato il match winner che ha schiodato dallo 0 a 0 il match contro il San Severo: per il ventenne attaccante è il quarto gol in campionato e per di più segnato negli ultimi minuti come già accaduto in altre occasioni. Possiamo parlare di zona-Gabrielloni a questo punto?

     

    –“ Sara’ pure così ma ciò che mi dispiace è che per segnare un gol ogni volta devo prima  sprecare tre-quattro occasioni . Però sono contento perché abbiamo creato tantissimo e siamo stati sfortunati tra parate del portiere e salvataggi sulla linea: insomma , la porta sembrava stregata.

    Quando in questa squadra viene meno Genchi , ecco spuntare subito il talento di Gabrielloni: e’ solo un fatto dovuto ad un’alternanza lì davanti nel ruolo di prima punta? – “Questo non lo so però di certo è che non bisogna dare troppa responsabilità a Beppe Genchi che sta facendo un grosso campionato  e che la squadra ha altri giocatori che possono far gol alleggerendo il lavoro al nostro bomber

    Tu che vieni da una società di provincia, come giudichi il percorso finora fatto con il Taranto in una piazza così impegnativa per un ragazzo di vent’anni come te? Credevi di poter entrare così presto nei favori dei tifosi che ti apprezzano per combattività, fiuto del gol e dedizione al sacrificio: -“ Il nostro lavoro è fatto per cercare di giocare e piacere al pubblico.Quando sono venuto a Taranto ci speravo di poter fare bene ed è per avere maggiore visibilità che sono venuto in questa città di grandi tradizioni calcistiche. Anzi, spero in futuro di migliorarmi ancora e di   segnare con maggiore frequenza.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati