Lunedì, 16 Settembre 2019

    Battistini, tecnico giovane e vincente per il nuovo Taranto

    I tifosi del Taranto possono stare tranquilli : la scelta di Battistini quale sostituto di mister Favo da' proseguimento al progetto di vincere il campionato o almeno di aggiudicarsi il secondo posto per un ripescaggio che quest'anno non può  sfuggire.

     

    Il ritratto di mister Battistini  e' quello giusto  : giovane, 44 anni, motivato, in grado di gestire le pressioni di una grande piazza e, soprattutto, vincente. Un tecnico che vanta un curriculum in D con un secondo posto alla guida del Sansepolcro e due tornei consecutivi vinti portando il Perugia dalla D alla C1 e persino la conquista, sempre con gli umbri, della Coppa Italia di serie C. Non meno importante è il fatto che il nuovo tecnico adotti nel suo sistema di gioco il modulo 4-2-3-1 tanto caro a mister Favo. A mister Battistini,   auguriamo ogni bene  e speriamo che in se' abbia una dote che è  mancata spesso al pur bravo Favo: l'umiltà di ammettere qualche errore commesso personalmente anziché appellarsi alla sfortuna, alla partenza ritardata, al fisico di Prosperi e agli errori sotto porta degli attaccanti. Sarebbe già questo l'inizio di un buon rapporto anche con quella stampa che mai, in tanti anni di calcio vissuto a Taranto, era stata definita "scassacazz" da un allenatore. Stampa invece mai così tollerante e discreta nei giudizi quanto quest'anno. Ma ora voltiamo pagina: domenica prossima inizia un nuovo campionato. I tifosi veri devono capirlo e tornare in massa allo stadio Iacovone per dare una marcia in più al nuovo tecnico e ai calciatori che sicuramente daranno tutto se stessi per meritare un posto in squadra.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati