Lunedì, 16 Settembre 2019

    L’ESONERO DI MISTER FAVO VISTO DAGLI ORGANI D’INFORMAZIONE (seconda parte)

    Chiudiamo con altre testimonianze il nostro sondaggio sulle cause che hanno portato all’esonero del tecnico del Taranto Massimiliano Favo , sostituito già da martedì scorso dal nuovo tecnico Battistini , ex Reggiana e Perugia.

     

    Franco Leggieri (Capo red. Sport Puglia Press)

    Sono dispiaciuto per l’esonero di mister Favo anche se, dopo le prime settimane dal suo insediamento in cui vedevo una squadra viva, amalgamata e piacevole nel gioco, vi è stata un’inversione di tendenza che è coincisa anche con una serie di scelte non sempre idonee sui calciatori da mandare in campo. Nel corso del cammino poi abbiamo visto un’involuzione stranissima in due tarantini come Carbone e Mignogna che inizialmente erano osannati dalla piazza. Con gli under, tolte le rivelazioni Porcino e Gabrielloni, non sempre si è trovata la giusta quadratura del cerchio e ,in generale , la squadra ha perso alcune sue certezze iniziali. Non so se ci siano state pressioni sul mister nelle scelte dei giocatori da schierare e questo resterà un dubbio, ma resta il fatto che sono emerse alcune lacune tecniche che la società pensava di coprire con il sontuoso mercato di dicembre. Così non è stato, anzi si è aggiunta la querelle Favo-Stampa che non è scesa giù al presidente che ci tiene ad un comportamento sobrio dei suoi tesserati; così la società ha messo da parte il “patto di sangue” con il tecnico per decidere sul suo esonero. Mister Battistini puo’ riportare il giusto calore nella tifoseria che in parte resta ancora diffidente nell’operato di questa società a causa delle tante delusioni patite in tanti anni.

     

     Daniele Creti (Dir. resp. www.cronachetarantine.it)

    “A mio parere l’esonero  va oltre il lato tecnico perché mister Favo paga il fatto di non aver mai avuto un rapporto abbastanza cordiale con tifoseria, stampa e con la stessa squadra. Per quanto riguarda il suo sostituto Battistini è bene ricordare che a volte un positivo biglietto da visita attraverso un curriculum vincente non basta ad assicurare una nuova impresa vincente.   Quando Papagni vinse a Taranto, era reduce da una serie di esoneri eppure riuscì nell’impresa. Ora il nuovo   tecnico romano Battistini, al quale auguriamo ogni fortuna, deve solo centrare almeno il secondo posto senza scuse ed attenuanti di qualsiasi tipo.”

    Matteo Schinaia ( Giornalista sportivo Jo Tv)

    “Ritengo che l’esonero di mister Favo sia stato determinato dall’eccessiva distanza raggiunta in classifica rispetto all’Andria. 14 punti sono troppi anche volendo considerare tutte le attenuanti del ritardato avvio di preparazione. Ha però anche influito il non ottimale rapporto tra tecnico e media locali anche se credo che , qualora la squadra si fosse trovata più a ridosso delle prime, mister Favo non sarebbe stato esonerato. Non credo abbia influito il rapporto tra tecnico e calciatori che hanno invece sempre detto di trovarsi in un bellissimo gruppo. L’arrivo di mister Battistini porterà una ventata di freschezza ed ottimismo, avvalorato dal suo ottimo curriculum che lo ha visto riportare il Perugia nel calcio che conta in due sole stagioni.”

     

    Guglielmo De Feis ( giornalista Taranto Buonasera)

    Per me mister Favo ha pagato dazio per la sua presunzione frutto di un carattere troppo scorbutico e permaloso peccando anche sul piano tattico avendo disposto in campo la squadra non sempre secondo le caratteristiche specifiche di alcuni uomini . Il tutto non è sfuggito al patron Campitiello che ormai doveva rispondere alle pressioni   della piazza per certi risultati altalenanti e così è giunto puntuale l’esonero di mister Favo che comunque resta persona onesta e preparata e che mi auguro possa riscattarsi prontamente in una piazza più consona alle sue ambizioni e capacità. Su mister Battistini so che è un uomo di grande carattere ma non so esattamente se sul piano della comunicazione possa fare a Taranto meglio di Favo. Glielo auguro di cuore.”

     

    Francesco Calderone ( collaboratore “La Voce di Taranto”)

    “Credo che l’esonero di mister Favo dipenda soltanto da fattori tecnici ed escludo che la vicenda recente tra Favo e la stampa abbia contato in maniera decisiva. Il presidente Campitiello ha deciso di sollevarlo dall’incarico perché deluso dai risultati altalenanti e dalla mancanza di successi negli scontri diretti. L’arrivo di mister Battistini dimostra la chiara volontà vincente del numero uno jonico perché si affida ad un allenatore che ha un pedigree veramente entusiasmante in fatto di titoli conquistati nel giro di pochi anni.”

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati