Lunedì, 16 Settembre 2019

    LAZIC: CHIEDO SCUSA AL COMPETENTE PUBBLICO DI TARANTO PER IL NOSTRO ATTEGGIAMENTO DIFENSIVO FRUTTO DI NECESSITA’

    Sempre simpatico e voglioso di manifestare il suo grande amore per la piazza di Taranto, entra in sala stampa Ranko Lazic, allenatore del Francavilla, quest’oggi non brillante come squadra che ci aveva abituati ad un atteggiamento offensivo in ogni situazione:

     

    Volevamo fare buona figura davanti a un  pubblico competente  come quello di Taranto e cambiare le sorti della nostra  squadra che ultimamente ha perso terreno..qualcuno purtroppo  non conosce le regole (mi riferisco a Sperandeo) che si è fatto espellere dopo pochi minuti. E’ la terza volta che Sperandeo cade in questa trappola e ci lascia in dieci. Eppure in settimana avevo avvisato tutta la squadra sulla severità dell’arbitro  . Oggi nessuna delle due squadre ha giocato bene ; il Taranto ha creato azioni ma in situazione di confusione , ragionando un po’ di più nel finale. Potevamo strappare il pareggio con l’occasione a porta vuota fallita da Gasparini al novantesimo  e con la traversa di Sperandeo all’ultimo secondo di gioco .I miei   ragazzi sono da 10 come impegno ma tra l’espulsione dopo 18 minuti e il campo pesante che non favoriva le nostre caratteristiche di squadra che gioca in velocità e nello stretto, abbiamo fatto di tutto ma non era possibile essere alla pari perché alla base ci manca della qualità nella squadra che invece avevo la scorsa stagione. Ci tengo a dire che a menon piace subire e difendermi come fato oggi per pura necessità ma con l’uomo in meno dovevo per forza fare il 4-4-1 e in panchina avevo tanti under e nessuna carta che ci facesse fare la differenza..

    “ Mister Lazic, lei avrebbe schierato Oretti e Marsili , due giocatori tecnici ma lenti ,insieme in una partita come questa in cui il Taranto doveva agire in velocità?

    “In verità in effetti mi apsettavo di vedere Vaccaro in mediana per le sue qualità dinamiche e per i suoi inserimenti negli ultimi sedici metri in cui sa dare profondità e credo che anche voi giornalisti vi sareste aspettati Vaccaro anziché Oretti che pure mi preoccupava per la capacità nel gioco aereo sia a centrocampo che sulle palle inattive.”

    Vota questo articolo
    (1 Vota)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati