Lunedì, 16 Settembre 2019

    BATTISTINI : SODDISFATTO MA POSSIAMO FARE MOLTO DI PIU’: DATEMENE IL TEMPO

    Il Taranto vince facendo contento il suo neo allenatore Battistini al termine di una partita giocata costantemente in attacco seppure i consueti  problemi di lentezza della manovra siano ancora tutti da risolvere.

     

    “Piu’ che di lentezza del centrocampo parlerei di equilibri da trovare lavorando su uomini e ruoli. Abbiamo vinto meritatamente attaccando con continuità , intensità, con palla a terra  e palle filtranti ma contro una squadra tutta chiusa dietro e che si è ulteriormente abbottonata   con l’espulsione di un loro giocatore. A quel punto siamo entrati subito in un circolo chiuso dove il non sbloccare subito il risultato ha portato frenesia nei giocatori; si dirà che il gol nel finale  è nato in una  situazione non pulitissima ma possiamo fare molto meglio in circolazione e finalizzazione del gioco. Intanto prendiamo ciò che di positivo abbiamo creato per migliorarci nei prossimi giorni approfittando della pausa di campionato. “

    Nel secondo tempo come mai non ha pensato di inserire Vaccaro per dare freschezza ad un centrocampo che mostrava poca creatività e dinamismo nei due mediani Marsili e Oretti. Le sembrano poco compatibili quanto meno per partite come queste in cui si affronta una squadra tutta chiusa dietro? 

    “L’intenzione di mettere dentro Vaccaro ce l’avevo ma sono stato costretto a sostituire Pambianchi ammonito, che rischiava di poter lasciare la squadra in dieci , con Prosperi  che, tra l’altro, ha giocato con grande autorità .   E’ vero che siamo stati lenti e che Vaccaro ci avrebbe dato più aiuto anche in avanti ma non mi è stato possibile per via di certi cambi obbligati “

    Come mai ha preferito Mirarco a Borra?  -“ Borra aveva avuto fastidio alla coscia e ho messo dentro Mirarco che stava bene ma ciò non vuol dire che si tratta di scelte definitive come i ragazzi sanno. Tutti sono in gioco per meritarsi una maglia da titolare ma per me è importante anche chi gioca mezzora e sa essere decisivo..”

    Si ripete da tempo un fatto oramai acclarato.  Genchi non segna da quando ha accanto a se Giglio perché sembrano pestarsi i piedi in movimenti simili: da cosa dipende questo fatto ?

    “Prendo atto di questi dati statistici ma non vedo un problema di compatibilità tra Genchi, che è attaccante completo ,di movimento e capace di svariare su tutto il fronte e Giglio che è invece una punta che conosce la profondità e che staziona più vicino all’area di  rigore.Intanto io sono contentissimo di avere quattro attaccanti tutti forti ed è questo che conta. Ora sta a me farli rendere al meglio; comunque sia Genchi e Giglio sono perfettamente compatibili e studieremo i movimenti giusti nei prossimi giorni per eliminare questo problema . 

    Porcino, autore del cross che ha portato al gol di Genchi, ad un certo punto  e’ stato piazzato davanti sulla fascia; per quale motivo? 

    “ Il ragazzo ha subito un forte affaticamento per una contrattura muscolare ed ho dovuto spostarlo come si faceva un tempo con i giocatori fuori uso, ovvero in posizione avanzata  mettendo in difesa Gabrielloni che è stato encomiabile per la sua adattabilità in più ruoli .” 

    Fin qui mister Battistini che è da apprezzare per la concretezza con cui si esprime e per l’attinenza di risposte alle domande , cosa che non sempre mister Favo rispettava girando attorno all’argomento.

    Vota questo articolo
    (1 Vota)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati