Domenica, 08 Dicembre 2019

    Scafati-Taranto 1-3: Il Taranto di Battistini piace. Bel gioco e vittoria

    Il Taranto cerca conferme a Scafati dopo la brillante prova contro il Brindisi e, per far ciò,  mister Battistini conferma l’undici del derby con il solo cambio obbligato di Pambianchi per lo squalificato Ibojo. 

     

    I rossoblù confermano tutti i progressi evidenziati col nuovo tecnico e si impongono di forza su una coriacea Scafatese , attaccando con continuità e ritmo ma anche con belle geometrie. In avvio è però la squadra di casa a creare un grosso pericolo con Marcucci, fermato in uscita dal bravo Mirarco e sono ben  quattro i calci d’angolo battuti nei primi venti minuti. Poi il Taranto lascia il segno al primo affondo dopo 13 minuti quando, su corner lungo di Oretti, Marsili cerca il tiro da fuori sul quale Gallo respinge ma sui piedi di Prosperi che segna da un metro.

    La Scafatese  perde il difensore Cirillo per infortunio al 26° ma dopo tre minuti trova il pareggio grazie ad un gran colpo di testa di Marcucci lanciato da un calcio piazzato e sul quale la difesa è esente da colpe. Il Taranto non si perde d’animo e regisce subito dopo con un tap-in di Gaeta, ben servito da Genchi, sul quale Gallo compie una prodezza.  La Scafatese ha l’ultimo guizzo del match poco dopo la mezz’ora con un diagonale velenoso di Farriciello sul quale Mirarco è bravo a respingere; poi solo Taranto, in particolare nella ripresa , con i padroni di casa schiacciati nella propria metà campo.

    Battistini toglie Prosperi ed aumenta la densità a centrocampo con l’ottimo Ciarcià che entra in campo dopo sei minuti e i frutti della sua presenza si vedono subito. Prima il Taranto sfiora il raddoppio con uno stacco aereo di Gabrielloni di un soffio alto, poi trova il vantaggio con un gran gol di Genchi che, servito in area da Gabrielloni, passa tra due difensori palla al piede e scarica un gran sinistro che si insacca imparabilmente.  

    Tornati in vantaggio i rossoblù cercano di chiudere il match ma il colpo di testa di Marino prima ed il gol annullato a Giglio per fuorigioco di Gabrielloni, non cambiano il risultato già acquisito e gestito con grande saggezza dai ragazzi di mister Battistini. A tempo scaduto D’Avanzo, che era entrato a sostituire Gaeta, suggella il suo splendido secondo tempo con un gran gol , dopo una serie di dribbling al limite dell’area, portando il risultato sul 3 a 1. Il Taranto esce dal campo tra gli applausi convinti degli oltre 150 tifosi saliti in Campania e lascia  l’idea di una squadra finalmente plasmata per una mentalità vincente e pronta all’assalto del primato.  Un Taranto che ha corso tanto, ha giocato con eleganza , convinzione e  determinazione non concedendo tregua agli avversari. E dire che mister Battistini sta lavorando prettamente sui vecchi giocatori e senza poter ancora disporre del fantasista Mignogna. E’ proprio il caso di dire che la squadra era ammalata di “Favite” e che il dottor Battistini l’ha finalmente guarita definitivamente.  Domenica prossima è ancora derby, contro il Monopoli dell’ex Ciccio Passiatore, in uno stadio Iacovone che va affollato e trasformato in una bolgia, alla luce dei risultati odierni di Potenza ed Andria.

     

    Taranto (4-3-3 ) : Mirarco, Pambianchi, Marino ,Prosperi ( 5° s.t. Ciarcià)  ; Cicerelli, Oretti, Marsili , Porcino ;  Genchi (31° s.t. giglio), Gaeta (16° s.t. D’Avanzo) , Gabrielloni     

    In panchina : Borra, Colantoni, Tarallo, D’Avanzo, Vaccaro, Leggieri, Ciarcià, Russo, Giglio  

    All. Battistini

    Scafatese (3-4-1-2)  : Gallo; Natino (15° s.t. Romano), Caiazzo, Cirillo, Comegna ; Avino, Cuomo, Manzo, Mattioli; Farriciello (30° s.t. Rizzo), Marcucci  

    In panchina : Mangini, Amendola, Romano. Scognamiglio Lombardi, Tedesco, Rizzo, Perrino, Marano      All: Amura

    Arbitro :   Meocci di Siena

    Gol     :    13° p.t. Prosperi (Ta), 29° p.t. Marcucci (Sca) ; 9° s.t. Genchi (Ta), 47° s.t.     D’Avanzo (Ta)

    Amm   :  Prosperi  (Ta) , Marino (Ta) , Cirillo (Sca) , Caiazzo (Sca)

    Angoli   :      9  Taranto  ,  4  Scafatese                                                                                                                                  

    Spettatori :  600 circa di cui  150 provenienti da Taranto

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati