Sabato, 14 Dicembre 2019

    Taranto-Monopoli 1-1: Le dichiarazioni del dopogara

    Un Taranto allucinante quello visto all’opera contro il Monopoli: dopo un primo tempo nel quale la squadra sembrava poter fare un solo boccone di un ‘abulico Monopoli, eccoti una ripresa bruttissima nella quale più volte gli avversari hanno creato pericoli e messo in ansia l’undici di mister Battistini portando a casa un pareggio meritatissimo , ben accolto dal tecnico ex Taranto Passiatore.

     

     “Abbiamo meritato questo risultato attraverso una partita dai due volti: nel primo tempo ha fatto bene il Taranto che ha meritato il vantaggio ma nel secondo abbiamo tirato fuori gli artigli e messo in grande difficoltà loro pareggiando meritatamente senza mai soffrire un Taranto che nella ripresa non ha creato pericoli per la nostra porta.”

     Una bella soddisfazione per Passiatore, cui i tifosi del Taranto hanno riservato cori ironici e sberleffi per vecchie vicende legate alla sua esperienza da tecnico alla guida dei rossoblù. –“ Non ho sentito nulla perché per me contava la partita: sono un professionista orgoglioso di guidare questa squadra e ringrazio la società per avermi dato la possibilità di portare avanti un progetto ambizioso. Ora pensiamo a mercoledì prossimo alla partita di Coppa Italia che può portarci all’ammisione ai play off campionato” .

    Per Fabio Prosperi il gol del pareggio monopolitano è viziato da fuorigioco: -“ Sono sicuro che Croce abbia segnato in fuorigioco : peccato aver pareggiato perché siamo partiti alla grande non concedendo spazi al Monopoli : non potevamo chiudere la partita subito, invece nel secondo tempo e’ successo qualcosa di strano , siamo entrati in ansia e loro sono usciti fuori. Però non ricordo grosse occasioni da parte loro, tranne una uscita di Mirarco.”

    Il buon Fabio dimentica forse anche un’intervento di testa di Mirarco a tu per tu con due attaccanti del Monopoli e i continui tentennamento del reparto difensivo per tutto il secondo tempo; cosa che è invece rimasta impressa a mister Battistini che ammette serenamente il valore del Monopoli e i consigli dati in settimana ai suoi ragazzi. –“ Il Monopoli non era una squadra qualsiasi per noi ma quella che ha battuto di recente l’Andria ed avevo messo in guardia i miei ragazzi su come loro avrebbero potuto colpirci facendoci male. Ci sono riusciti e con merito anche se mi dispiace che il Taranto ,dopo aver giocato una prima parte del match con grinta e ritmi alti e aver sprecato sotto rete, si sia fatto piccolo sin troppo di fronte ai bianco verdi. Ci siamo illusi di poter chiudere la partita quando volevamo, tanto che nell’intervallo ho detto ai ragazzi di far finta di essere ancora sullo 0 a 0 . Capisco la delusione dei nostri splendidi tifosi che prendono un pareggio come una sconfitta in un momento come questo fatto di rincorsa a vincere tutte le partite.”

     Purtroppo è la prima partita in cui la squadra sembrava aver perso tutti gli equilibri. –“ A dire il vero avevo un’idea per dare il giusto equilibrio quando il Monopoli ci stava attaccando ma mi sono venuti a mancare due giocatori importanti come D’Avanzo che non stava bene e Gaeta che si  è fatto male sabato al punto da non poterlo portare neanche in panchina.”

    Anche per lei il pari del Monopoli è viziato da fuorigioco? –“Assolutamente no, in virtù delle nuove regole che recentemente ci hanno spiegato : Marino ha cercato di intercettare la palla e l’arbitro l’ha inteso come un retropassaggio che purtroppo ha rimesso in gioco Croce il quale ha segnato in maniera regolare.”    

    Ibojo, migliore in campo nel Taranto,  spiega con onestà cosa è cambiato nel Taranto rinunciatario visto nel secondo tempo   -“ Non siamo stati come nel primo tempo pronti ad aggredirli, li abbiamo invece aspettati commettendo così un errore che ci è costato caro. Avremmo dovuto continuare a pressarli alti soprattutto sui portatori di palla. Non credo che il secondo tempo deludente sia da addebitare ad un calo fisico perché ci alleniamo a tremila all’ora in settimana  e non accusiamo fatica.”                       

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati