Domenica, 08 Dicembre 2019

    BATTISTINI : "SIAMO QUASI AL TOP"

    Dopo aver fermato domenica scorsa la capolista Andria , il Gallipoli giunge a Taranto forte di una classifica tranquilla che gli consente di potere giocare a viso aperto contro i rossoblù: come di consueto analizziamo l’avversario di turno con mister Battistini : “ Il Gallipoli è una buona squadra che è messa con ordine in campo e vanta alcune buone individualità come il centrocampista di colore mbida, il centravanti under Di Maira, nonché i due centrali difensivi che mi hanno colpito particolarmente. Uno dei due sarà assente per squalifica ma verrà sostituito da un giocatore altrettanto bravo come l’ex rosato, che ci terrà a far bella figura qui a Taranto. Non dimenticherei anche Mangiapane, il 37 enne tecnico del Gallipoli che spesso scende in campo a dare una mano, forte della sua abilità tecnica , soprattutto sui calci piazzati. Non sarà un avversario facile ma noi vogliamo fortemente fare bene. “ 

     

    Intanto ,tranne Oretti e Gaeta, sono tutti disponibili i calciatori della rosa.

    “Questo è qualcosa di bellissimo perché e’ in aumento la competitività all’interno del gruppo per una maglia da titolare. Dispongo per fortuna di calciatori tutti bravi e allo stesso livello che non mi danno preoccupazioni in caso di infortuni e squalifiche” .

    Un Taranto in grande salute che può ancora coltivare il sogno del primo posto ?

    “ Questo non siamo dati saperlo ma consideriamo che dal mio arrivo abbiamo ricominciato un percorso come in un minicampionato che ora ci vede primi con le altre ad inseguire noi. Il nostro spirito è quello di vincere tutte le partite senza fare altri calcoli. Solo alla fine di questo percorso possiamo sapere come sarà andata a finire.”

    Di certo c’e’ una squadra che ora viaggia a mille e per la quale si può utilizzare il concetto   “Squadra che vince non si cambia? 

    Possiamo dire che la squadra ha trovato certi equilibri all’interno che ci consentono di dire che più o meno gli uomini che partono inizialmente saranno quelli ma faremo utilizzo sempre delle cosiddette rotazioni come è accaduto a gente come Marino, che pure è uno dal rendimento costantemente alto, che pure ho tenuto in  panchina a Pomigliano. “ 

    Un Taranto cui manca soltanto una migliore circolazione di palla con gli inserimenti più frequenti dei centrocampisti nella fase finale dell’azione. Sono suscettibili dei miglioramenti anche qui, soprattutto dopo il rientro significativo di Ciarcià? “

    E’ vero : ci mancano ancora i gol dei difensori e dei centrocampisti e qualche azione in circolazione di palla che ci consenta di proporci al tiro , soprattutto conquistando un maggior numero di calci piazzati. Noi abbiamo gli uomini per queste opportunità  e in settimana ne abbiamo parlato anche con i calciatori . Non vedo perché non dobbiamo sfruttarne le capacità tecniche anche perché mancano poche partite per dimostrare anche queste nostre ulteriori capacità.”

    Contemporaneamente a Taranto- Gallipoli  a Grottaglie sarà di scena l’Andria : lapidario il commento del tecnico riguardo cosa si aspetta   da questa partita?

    “ Mi aspetto solo una nostra grande prestazione: senza una nostra vittoria è inutile guardare altre gare. “

    L’ultimo intervento riguarda i diffidati, ben otto tra le fila del Taranto: come  gestirli in vista di scontri importanti come Andria e Potenza in cui è fondamentale essere al  completo ?

    “ Secondo me non ci sono partite più importanti se non sulla carta ; sono abituato a considerarle tutte sullo stesso livello anche perché è dimostrato come ci siano sul cammino le classiche bucce di banana in partite come è capitato a noi contro Manfredonia o Monopoli. Conto soprattutto sula valore della rosa a mia disposizione e dormo per questo sonni tranquilli perché ho alternative  competitive in tutti i ruoli”  

    Tra queste alternative si riaffaccia Ciccio Mignogna , tornato a disposizione per la felicità di mister Battistini.

    ” Certo, Ciccio  lo conosco e so che è un grosso giocatore e un ragazzo intelligente che aspettavo di poter schierare di nuovo dopo l’infortunio: mi permette molte soluzioni potendo essere utile sia in attacco che anche in difesa . Sono contento che sia finalmente disponibile”

    Vota questo articolo
    (1 Vota)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati