Giovedì, 05 Dicembre 2019

    A San Severo per vincere sperando in un passo falso dell’Andria a Cava

    Atmosfera serena, anzi gioiosa, alla vigilia di un’impegno irto di difficoltà come quello che il Taranto affronterà domani a San Severo, contro una compagine a un passo dalla matematica salvezza e reduce da quattro successi consecutivi. I tifosi del Taranto, domani assenti per propria volontà per il numero esiguo di tagliandi a disposizione,  si sono fatti vedere numerosi ad assistere alla rifinitura di questa mattina allo stadio Iacovone, per far sentire la loro vicinanza alla squadra e al tecnico Cazzarò.

     

     

    Al termine della seduta un affettuoso incontro con canti ed abbracci tra tifosi e calciatori , ha dato la carica per la partita di domani, con la consapevolezza che l’Andria, impegnata sul difficile campo di Cava dei Tirreni, possa cadere e consentire al Taranto di avvicinarsi alla prima piazza.  A San Severo man - cherà Marsili, tra i più brillanti calciatori rossoblù sotto la gestione Cazzarò. E’ sul peso di questa assenza che inizia il consueto scambio di battute con il mister .

    “ L’assenza di Marsili è molto grave ma ho le soluzioni alternative con Vaccaro e Oretti ; alla fine sceglierò tra uno dei due , anche se Oretti viene da un lungo periodo di assenza e quindi ha meno minuti nelle gambe rispetto a Vaccaro.”  

    Di fronte un San Severo in gran forma , che però a sua volta non potrà contare su quattro giocatori squalificati; un vantaggio per il Taranto ?  

    Sinceramente non mi fido di quello che si dice sui nostri avversari: a questo punto del campionato dobbiamo pensare solo a noi e fare il possibile per vincere senza farci condizionare da queste assenze .Il San Severo è una squadra che parte guardinga , aspettando gli avversari, per poi attaccare con veloci ripartenze”.  

    Una giornata decisiva per un possibile avvicinamento all’Andria capolista con il Taranto che non sarà accompagnato dai suoi tifosi, solidali nel saltare questa trasferta , per l’esigua disponibilità di biglietti.

    “L’Andria è attesa da una gara altrettanto difficile come la nostra. La Cavese è ancora in corsa per i play-off e ci terrà a vincere. Noi però dobbiamo restare sereni e pazienti e portare a casa i tre punti anche senza i nostri tifosi che però stamattina ci hanno regalato una grande gioia nel venirci a salutare allo stadio“.  

    Un ultimo accenno alla probabile formazione, che anche stavolta è argomento non gradito a mister Cazzarò: -“ I ragazzi stanno tutti bene ma non ho ancora deciso chi scenderà in campo; voi mi direte che alla fine scendono in campo sempre gli stessi , ma io guardo tutti alla stessa maniera anche se la squadra ormai collaudata mi dà sempre garanzie”.

    Vota questo articolo
    (1 Vota)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati