Sabato, 14 Dicembre 2019

    Taranto: Martedì si discute sulle proposte di acquisto della società

    Si viaggia ancora sull’onda di indiscrezioni e notizie frammentarie riguardo il nuovo assetto societario del Taranto. Molte supposizioni, nomi di acquirenti prevalentemente forestieri ma, alla fine, dopo tanti depistaggi messi in piedi per non disturbare le varie trattative in corso,  restiamo del parere che il Taranto resterà in mano ad imprenditori tarantini.

     

    Rilevare tutto il pacchetto societario , come si sente dire in questi giorni, da parte di operatori campani che si celano o si pubblicizzano sotto nomi diversi, ci pare un’impresa davvero coraggiosa. Solo una forte motivazione , un progetto di investimento a lunga gittata e un’ immensa passione per il calcio e per i tifosi jonici, potrebbe giustificare l’acquisizione totale del pacchetto societario.  Non riusciamo a pensare a tale combinazione , mai verificatasi a Taranto neanche in tempi di professionismo; figurarsi oggi per un torneo dilettantistico ed in un periodo di grave crisi economica.  Comunque sia, presumibilmente martedì prossimo, Nardoni e Petrelli incontreranno le parti interessate a trattare e se ne saprà molto di più ma non bisogna dimenticare che ogni decisione dovrà passare attraverso la Fondazione Taras e la presidente della Cooperativa Prisma Elisabetta Zelatore, titolari entrambi del 18 per cento di quote societarie.  

    Vota questo articolo
    (2 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati