Image

Il futuro di Taranto è senza acciaio, 28 associazioni pronte a scendere in piazza

È un attacco a testa bassa quello che 28 associazioni, tutte insieme nel cartello delle Associazioni riunite, sferrano all’indirizzo della politica, dei sindacati, di Confindustria e di Aigi per l’ostinazione con cui perseverano nella direzione, ritenuta deleteria, della riconversione degli impianti dell’ex Ilva “usando gas, idrogeno o altre nuove tecnologie poiché sappiamo benissimo, come lo sanno anche loro, che non solo non è fattibile dal punto di vista tecnico ma è anche antieconomica”.


E per far sentire ancora più forte la propria voce, le 28 associazioni hanno deciso di organizzare una grande manifestazione che si terrà, spiegano in una nota, nel pomeriggio di martedì 23 aprile e i cui dettagli saranno forniti nei prossimi giorni.
“Scenderemo in piazza – spiegano le associazioni nella nota – per affermare che l’unico futuro per Taranto e la sua provincia è senza acciaieria, per pretendere bonifiche serie realizzate dai lavoratori diretti e indiretti opportunamente formati, una riconversione economica che parta dalle risorse naturali del nostro territorio ed una riconversione culturale e sociale che coinvolga tutti coloro che vivono e desiderano vivere il territorio e che vogliono renderlo prospero e più adatto alla vita”.
In questi mesi di preparazione della grande manifestazioni le associazioni coinvolgeranno gli ordini professionali, le associazioni di categoria, le scuole di ogni ordine e grado, le università in assemblee pubbliche ed incontri dedicati “per scrivere insieme e condividere  la piattaforma rivendicativa, così da creare insieme una proposta concreta per il futuro”.

Pecoraro Hair Beauty
Pecoraro Hair Beauty
Pecoraro Hair Beauty
Autogamma
Autogamma
Autogamma
Franky
Brace e Sapori
G-tek s.r.l.
CM-TS S.R.L.
MAD. S.R.L.
BUILD ENGINEERING
STONEG S.R.L.
Flaminia