Image

Cittadella della carità, altro incontro a vuoto. I sindacati chiedono le dimissioni del Cda

Nessuna schiarita per i lavoratori della Cittadella della carità di Taranto e, allora, è il caso “che il cda della Fondazione si dimetta”, dicono i segretari di Fp Cgil e Fp Cisl, Mimmo Sardelli e Flavia Ciracì.

Ieri (lunedì 13 maggio, ndc), aggiungono Sardelli e Ciracì, “si è consumato l’ennesimo episodio di quella che per noi è ormai una farsa trasformata in tragedia. Infatti – specificano Sardelli e Ciracì – il presidente della Fondazione, l’avvocato Salvatore Sibilla, non si è presentato all’incontro e non ha ritenuto opportuno fornirci spiegazioni”.
I due sindacalisti, inoltre, sottolineano come sia ancora nebuloso “il piano industriale del nuovo gruppo che sarebbe subentrato nella gestione della struttura sanitaria tarantina, e frammentarie e a tinte fosche sono anche le informazioni che riguardano gli stipendi, la nomina del commissario giudiziario, la voltura degli accreditamenti da parte della Regione Puglia”. Non solo, Sardelli e Ciracì, usano il condizionale anche “sull’ingresso del nuovo gruppo. Sappiamo che si tratterebbe di Soave Sanità del Gruppo Neuromed ma crediamo – sottolineano - che sia arrivato il tempo di giocare a carte scoperte, sempre ammesso che il verbo giocare si possa utilizzare parlando del futuro di questi lavoratori e delle loro famiglie nonché del futuro dei degenti e delle risposte di salute di questo territorio”.
Già nel pomeriggio di oggi, martedì 14, Mimmo Sardelli e Flavia Ciracì hanno inviato due istanze di intervento alla III commissione Sanità del Consiglio regionale e alla task force per l’occupazione della Regione Puglia.

Pecoraro Hair Beauty
Pecoraro Hair Beauty
Pecoraro Hair Beauty
Autogamma
Autogamma
Autogamma
Franky
Brace e Sapori
G-tek s.r.l.
CM-TS S.R.L.
MAD. S.R.L.
BUILD ENGINEERING
STONEG S.R.L.
Flaminia